Avocado e dolore addominale: spiegato il motivo. Fate attenzione

Avocado e dolore addominale sono collegati tra di loro? Purtroppo, la risposta è sì. Ecco perché l’avocado ha proprietà benefiche per la salute e questo porta le persone a esagerare con le porzioni. Questo errore è il primo motivo per cui si sente dolore addominale dopo aver assunto questo frutto. Ci sono, però, altri motivi. Ecco quali sono. 

Perché l’avocado può dare dolore addominale?

Avocado e dolore addominale sono collegati da dei carboidrati specifici che si chiamano Fodmap. Si tratta di carboidrati a catena corta che si trovano molto nell’avocado. Alcune persone non sono in grado di digerire questi carboidrati.

Quando succede, i sintomi più frequenti subito dopo averlo mangiato sono:

  • gonfiore,
  • gas,
  • crampi allo stomaco,
  • diarrea,
  • costipazione.

Quindi, si tratta di veri e propri problemi di digestione, che dipendono dalla capacità di digerire dello stomaco di quella persona. In questo caso, l’avocado è assolutamente da evitare, perché anche una piccola quantità può causare questo incredibile problema. 

I dolori addominali legati all’avocado possono dipendere anche dall’intolleranza a questo frutto. Infatti, ci sono frutti come la banana, i kiwi e anche l’avocado che possono creare reazioni avverse una volta ingeriti. In questo caso, l’organismo riconoscerà l’avocado come un corpo estraneo e non come qualcosa di nutriente e cercherà di espellerlo vomitandolo, causando nausea e reflusso gastroesofageo. Per questo, avocado e dolore addominale sono legati.

Infatti, chi ha problemi di reflusso o problemi allo stomaco in genere non dovrebbe assolutamente usare l’avocado nella propria dieta. Infine, ci possono anche essere motivi di allergia. Se sei allergico a un alimento, qualunque esso sia, anche assumendo una piccola quantità metti a grave rischio la tua salute.

Infatti, puoi rischiare uno shock anafilattico. Significa che perdi la possibilità di respirare e in pochi secondi questo può causare anche la morte. L’allergia è una risposta negativa del sistema immunitario che, pur di difendersi dal corpo estraneo, non esita a causare danni all’organismo. Anche chi è allergico al lattice può avere problemi con l’avocado. Per evitare questi problemi e avere la certezza che questo frutto non faccia male, conviene chiedere al proprio medico di fare delle prove allergiche verificare così se ci sono eventuali rischi.

Avocado e dolore addominale: come evitare

L’unico modo per evitare il collegamento tra avocado e dolore addominale, purtroppo, è evitare assolutamente di mangiare questo frutto in ogni occasione. Anche i centrifugati e i frullati derivati dall’avocado possono creare seri problemi di salute.

In più, anche chi prende determinati medicinali deve evitare che l’avocado entri nella propria dieta. In questo caso, è proprio il medico a dire quali sono i cibi da evitare per far sì che i farmaci facciano il loro lavoro. In ogni caso, se assumi una determinata terapia farmacologica, chiedi al tuo medico se puoi mangiare l’avocado o se invece nel farlo ti esponi a rischi per la tua salute.

Questo frutto solitamente non causa dolori o altri problemi, ma ci sono delle persone che semplicemente hanno una particolare sensibilità e questo li porta ad evitare di assumere questo frutto. Chi non ha particolari problemi durante l’assunzione può tranquillamente continuare a mangiarlo senza problemi , a patto di rispettare le dosi consigliate.