Baggio: "Tevez è un fenomeno, lo seguo dai tempi del Boca Juniors"

Due scudetti, una coppa Italia, una Coppa Uefa, un Pallone d’Oro e ancora tanta voglia di imparare e rimanere umile: c’è tutto questo nella leggendaria figura di Roberto Baggio, che alla vigilia della triplice sfida tra le sue due ex squadre, Juventus e Fiorentina, ha rilasciato una lunga intervista al quotidiano sportivo Tuttosport.

Durante il suo intervento alla St. John International University, Baggio ha parlato dello straordinario lavoro effettuato da Conte in questi due anni e mezzo di Juve, definendo “incredibile” il contributo che il tecnico salentino ha dato alla truppa bianconera. Con grandissima umiltà il Divin Codino ha poi aggiunto “Non mi permetterei mai di dare consigli ad Antonio, i numeri parlano per lui, è un grande allenatore“. Qualche famoso “guru” del calcio italiano guardi e impari.

Le parole più dolci, però, sono quelle indirizzate a Carlitos Tevez, l’uomo che dopo Alex Del Piero ha ereditato il suo numero 10: “Tevez lo adoro. E’ così dai tempi in cui lo guardavo giocare nel Boca Juniors. Sta confermando di essere un gran giocatore. Segnare tanto nel campionato italiano non è semplice per nessuno”.

Leggi anche –> Andrea Agnelli: “Marchio Juve? Abbiamo deciso di puntare sul Giappone”

Leggi anche –> Fifa Weekly: Zidane, Baggio e Platini tra i 10 calciatori più forti di sempre