Balotelli lascia il Milan? Allegri scarica Supermario

Ieri sera, in occasione di Barcellona-Milan, Allegri ha sorpreso tutti, forse anche i suoi giocatori, escludendo Mario Balotelli dalla formazione titolare che è scesa in campo contro i fortissimi blaugrana. Ieri sera, dopo la gara, Balotelli era visibilmente rabbuiato per la decisione del suo allenatore che, a Sky, ha però precisato i motivi della sua decisione.

L’esclusione di Balotelli? Mario deve abituarsi a giocare una volta ogni tre giorni. Del resto prima di venire al Milan, era una riserva, sia all’Inter che al Manchester City”: queste le parole di Allegri sulla decisione di mandare in panchina Supermario.

Balotelli a terra

Allegri, poi, chiarisce: “Mario veniva da un problema di gastroenterite con la Nazionale, le ultime prestazioni non sono state brillanti e quindi ho puntato sulla coppia d’attacco dell’andata. Deve crescere, ci si aspetta molto da lui. Ha la possibilità di migliorare, ma deve abituarsi a giocare ogni tre giorni“.

Ma è stato qualcuno a ‘consigliare’ ad Allegri di non far giocare Balotelli. “La società? Non mi toccano queste questioni” – risponde il tecnico -. “Ho chiamato come sempre il presidente prima della partita e gli ho detto che Balotelli non avrebbe giocato, come l’ho detto a Galliani. Sono io l’allenatore e decido io”. 

Galliani Allegri

Allegri esclude però che ci sia un caso-Balotelli“Mario non è un problema. Ha fatto cose importanti ma un giocatore quando fa brutte prestazioni è normale che abbia una giornata di riposo. Ricordiamo che a 23 anni è un giocatore importante.”

Che tutto ciò sia il preambolo alla cessione a gennaio del fuoriclasse rossonero? Il Chelsea resta alla finestra, l’idillio tra Balo e il Milan è ai minimi storici.

Leggi anche–> Allegri al Camp Nou: “Soddisfatto della prestazione”

Leggi anche–> Barcellona-Milan 3-1, i gol (Video)