Bayern-Juventus 4-2 (d.t.s.), Guardiola: "Arbitraggio? Non possono lamentarsi"

Intervenuto nella sala stampa dell’Allianz Arena, Pep Guardiola ha detto la sua sulla bellissima partita andata in scena questa sera a Monaco, che ha visto la Juventus dominare per più di un’ora e il Bayern agguantare il pari soltanto nel primo minuto di recupero: “Nel primo tempo abbiamo avuto paura, sia con la palla tra i piedi sia in fase di non possesso, subendo la forza e il pressing di una squadra fortissima come la Juve. E’ stata una bella botta prendere due gol in successione nella prima mezzora, ma nella ripresa abbiamo reagito, trovando il primo gol e spingendo fino all’ultimo minuto per trovare il pareggio. Poi i cambi hanno fatto la differenza”.

Sì, proprio quei cambi che probabilmente Massimiliano Allegri non aveva a disposizione: “Alla vigilia avevo messo in guardia la squadra, convincendola che la Juve aveva una rosa capace di sopperire ad alcune assenze, e così è stato. Thiago e Coman? Sono entrati benissimo e sono contento per loro. I loro gol mi rendono orgoglioso ma soprattutto felice perché hanno regalato a questi splendidi tifosi una vittoria importante”.

La Juve si è lamentata, e non poco, dell’arbitraggio dello svedese Eriksson: “Non mi piace parlare di arbitri, ma credo che la Juve non possa lamentarsi. Sono una grandissima squadra e stasera è stata una bellissima partita. Nel calcio si vince e si perde, oggi è andata bene a noi”.

TUTTE LE NOTIZIE SU BAYERN MONACO-JUVENTUS