Bere l’amaro dopo cena fa bene? La risposta della medicina

Dopo un’abbondante cena per digerire è usanza quasi di tutti sorseggiare un buon bicchiere d’amaro con la convinzione che questo liquore alle erbe che ormai in commercio se ne trova dei più svariati gusti e fragranze, possa aiutare a digerire, ma è veramente così? Bere l’amaro dopo cena fa bene? Ci affidiamo alla medicina per rispondere a questa domanda.

Bere l’amaro dopo cena fa bene?

La medicina dopo attente ricerche è stata molto chiara sul dichiarare che l’amaro non apporta alcun beneficio riguardante la digestione, anzi, può rivelarsi dannoso per la nostra stessa salute.

La sensazione che si prova subito dopo aver bevuto l’amaro e cioè aumento della saliva è dovuto al fatto che le papille gustative vengono stimolate. Questo processo riesce a darci la sensazione di una miglior digestione.

Ma come detto è solo una sensazione ingannevole, perchè l’amaro non aiuta a digerire, ma può anche avere l’effetto contrario. A causa dell’alto tasso alcolico, che si attesta tra i 30 ed i 35 gradi, l’amaro irrita le pareti dello stomaco e, addirittura, ne rallenta lo svuotamento. Lo stesso discorso vale per gli amari alle erbe. I digestivi infatti erano fatti appunto per digerire meglio ma il loro obiettivo viene subito abbattuto dall’elevato alcol che vi è presente all’interno.

Ecco cosa si può fare per aiutare la digestione dopo la cena

Per digerire meglio dopo cena quindi, è meglio mettere da parte l’amaro che non serve assolutamente a nulla e lo stesso discorso vale per la frutta, anche essa è da evitare a fine pasto serale perchè aumenta la fermentazione nell’intestino.

Alcuni rimedi invece esistono e tra questi c’è quello di bere un bicchiere di vino a bassa gradazione alcolica durante la cena, oppure condire le pietanze con curcuma o pepe nero, che hanno enormi proprietà digestive.

Oppure si possono provare tisane a base di erbe digestive come il finocchio, la salvia o i fiori di garofano. Ma la miglior scelta resta quella di alzarsi e fare una breve passeggiata per stimolare la circolazione e il corretto passaggio degli alimenti dallo stomaco all’intestino.

Se proprio non volete rinunciare al vostro amaro del dopopasto, aggiungete del ghiaccio in modo da abbassare la gradazione alcolica e inibire l’azione irritativa sulla mucosa dello stomaco.