Bere una bottiglia di vino al giorno fa bene? Ecco cosa dice la scienza

Negli ultimi anni ci sono state diverse ricerche che hanno affermato, anche con non poca convinzione, che bere vino in maniera eccessivo fosse pericoloso per la salute, provocando vari problemi all’organismo e aumentando il rischio di contrarre alcune patologie, in alcuni casi, anche gravi.

DAL NOSTRO NETWORK

    No feed items found.


Per questo motivo, ha fatto davvero molto discutere lo studio condotto nel 2014 dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, che ha visto trasformare il bicchiere di vino giornaliero in un’intera bottiglia, affermando che non farebbe male alla salute.

Gli italiani sono grandi produttori e bevitori di vino, si tratta della bevanda più consumata durante i pasti principali, sono tante le persone che si concedono un bicchiere di rosso o di bianco per accompagnare un piatto di pasta, una fetta di carne o un secondo di pesce.

Il vino è diventato anche un ottimo accompagnatore degli apertivi in compagnia di amici e degli happy hour, il che lo rende senza dubbio il protagonista indiscusso della tavola degli italiani, ma quanto fa davvero bene?

Lo studio dell’OMS sul vino

Nel 2014, l’OMS ha condotto uno studio che ha affermato che consumare una bottiglia di vino al giorno non fa male, superare questo limite si.

Il Dott. Kari Poikolainen, esperto di alcol dell’OMS, ha fatto diverse analisi durante decenni di ricerche sugli effetti dell’alcol sul corpo, concludendo che fa male superando le 13 unità in un giorno, una bottiglia di vino contiene circa 10 unità.

Stando a questi risultati, sarebbe del tutto inutile limitarsi troppo nel bere, a quanto pare si può andare anche oltre le abitudini, una bottiglia intera invece che il solito bicchiere durante il pasto.

Lo studio ha approfondito ulteriormente gli effetti del vino, scoprendo che essere astemi farebbe più male che superare le quantità di alcol giornaliere indicate.

Il Dott. Poikolainen ha affermato che “Stando alle prove, bere moderatamente è meglio che essere astemi […] Tuttavia gli importi possono essere superiori a quello che le linee guida dicono”.

Questa presa di posizione molto sicura ha suscitato vario disappunto da parte della comunità scientifica, soprattutto da coloro che hanno intrapreso diversi studi che hanno dimostrato come invece, consumare vino in modo eccessivo, superando il bicchiere al giorno, possa fare male.

In particolare, sono tante le ricerche che hanno confermato che durante la gravidanza è sconsigliato bere vino e alcolici in generale, perché potrebbero nuocere gravemente al feto, ma anche in uno stato di normalità, nelle donne, vi è un aumento della possibilità della comparsa di alcune malattie.

“L’alcol è una tossina e i rischi superano i benefici”, questa sembra essere la conclusione prevalente degli scienziati e degli esperti.

Nonostante siano superiori gli studi che confermano che una quantità eccessiva di vino faccia male, a tavola gli italiani non rinunciano al bicchiere giornaliero e in alcuni casi, anche alla bottiglia.