Berlusconi a Casa Milan: "Inzaghi? Vincente e coerente con il nuovo progetto"

Il presidente Silvio Berlusconi, in visita programmata a Casa Milan, si è soffermato per quasi tre ore (dalle 14 alle 16.30 inoltrate) nella nuova struttura voluta fortemente dalla figlia Barbara, e che nei piani societari vuole essere la punta di diamante per il marketing e per i progetti futuri del club. Il patron dei rossoneri, come si legge su sportmediaset.it, si è anche soffermato sul nuovo tecnico Pippo Inzaghi: “Lui è affamato di vittorie, assolutamente coerente con tutto ciò che vogliamo sia il Milan“. Insieme a Berlusconi, oltre alla figlia Barbara, erano presenti per l’occasione anche Fedele Confalonieri, Adriano Galliani e il neo acquisto Alex.

Queste le parole di Berlusconi rilasciate ai giornalisti presenti:

Su Casa Milan. “Il museo è emozionante, perché grazie agli ologrammi si vedono i giocatori che hanno segnato la storia rossonera e a cui tutti noi siamo profondamente legati. Da qui viene fuori un input categorico, il Milan deve tornare protagonista in Italia, in Europa e nel mondo. La sala delle coppe? Ho detto a mia figlia che sembrava troppo piccola e di provvedere ad aggregare un’altra sala per le coppe future”. L’elogio della figlia. “Barbara? Peccato che non possa scendere in campo a giocare, perché se fosse brava come è stata brava con questa realizzazione… Ci ha fatto tutti orgogliosi”.

A proposito di Inzaghi: “L’ho visto molto determinato, affamato di vittorie, assolutamente coerente con tutto ciò che vogliamo sia il Milan, una squadra che scenda in campo per vincere, vinca affrontando lealmente gli avversari, divertendo il pubblico facendo spettacolo”. E Seedorf? “Vediamo al prossimo Consiglio quali saranno le soluzioni che troveremo”. Cosa l’ha delusa di più di Seedorf? “Il passato è passato”.

Il mercato estivo. “Ci sono diverse possibilità che stiamo vedendo sul mercato, approfittando del fatto che dovremo giocare solo il campionato, speriamo di poter mettere in campo l’anno prossimo una squadra che possa iniziare un nuovo ciclo. C’è una grande aspettativa in tutti noi per quanto riguarda i giocatori del ’96, ’97 e ’98 che abbiamo coltivato e fatto crescere in casa. Tra cui ci sono degli straordinari campioni”. Balotelli farà parte del nuovo Milan? “Credo di sì francamente, sperando che impari a fare il centravanti”.

La Nazionale italiana? “Durante la finale di Coppa Italia c’era solo un italiano in campo. Spero di poter costruire un Milan forte che abbia giocatori giovani per poter durare, giocatori italiani e possibilmente giocatori che esprimano la nostra terra lombarda”.

Laconico il commento di Silvio Berlusconi sul tecnico olandese ancora sotto contratto coi rossoneri. La visita a Casa Milan è stata sicuramente voluta anche per rassicurare l’ambiente, visti gli scossoni degli ultimi tempi con Inzaghi che sarà il nuovo mister e ancora parecchi dubbi da sciogliere sul fronte mercato. Superpippo, la cui fiducia del presidente sembra forte “È un vincente e assolutamente coerente con il nuovo progetto che riguarda il Milan”, avrà comunque tanto lavoro da fare per riportare il Milan dov’è abituato ad essere, nelle posizioni di vertice.

Leggi anche-> Alex Calciatore del Milan: il comunicato ufficiale

Leggi anche-> Alex a Milan Channel: “Obiettivi? Voglio la Champions”