Berlusconi vende il Milan? Prezzo fissato: cercasi acquirenti

Frana la terra sotto i piedi del Diavolo. I passi falsi compiuti dal Milan in campionato contro Sassuolo e Atalanta hanno acceso il campanello d’allarme in casa Berlusconi dove si è parlato, nel corso della consueta cena del lunedì ad Arcore, di Milan e di una vendita della società, con tanto di prezzo già fissato. Con il terzo posto sempre più lontano, la Coppa Italia come obiettivo più concreto e resosi conto che una seconda stagione fallimentare potrebbe peggiorare una situazione già instabile, il presidente Berlusconi pare abbia intenzione di vendere  e secondo le ultime indiscrezioni i nuovi acquirenti potrebbero venire dal Nord America.

A riportare la notizia è il Secolo XIX che spiega come a giocare un ruolo fondamentale nella decisione presa dal presidente sia stata la svalutazione del marchio rossonero nell’ultimo periodo, derivato dai deludenti risultati del Milan in campo e molto probabilmente dalle trattative concluse dalla società sul mercato che hanno deluso anch’esse, non poco, i tifosi. Berlusconi vende il Milan, dunque, e pare esser già stata fissato il prezzo intorno ai 500 milioni di euro, svalutato anche questo rispetto a qualche mese fa. Il Milan è sull’orlo del precipizio, la famiglia Berlusconi è pronta a lasciare: troverà i giusti acquirenti?

Leggi anche: