Boateng parla del Milan: "Lasciare i rossoneri una ferita aperta"

Un ex rossonero,Kevin Prince Boateng, che nel Milan di Allegri era esploso nel primo periodo ma che poi non ha mantenuto la stessa continuità e costanza in campo,ha rilasciato un’intervista al settimanale “Chi” in cui ha parlato anche della sua ex squadra.

Il centrocampista dello Schalke 04 sulla situazione che sta attraversando attualmente il Milan ha affermato:” Guardo tutte le partite in tv e mi viene da piangere a vedere quella posizione in classifica.E’ una situazione difficile, ma se carbura “il fenomeno” Mario Balotelli, non ce n’è per nessuno. Mario era il mio complice negli scherzi. Era convinto che io copiassi il suo look, i suoi capelli, che ascoltassi la sua musica. E io, per prenderlo in giro, gli dicevo “Sì Mario, sei il mio mito”. Lui è così forte che quando prenderà piena consapevolezza dei suoi mezzi, sarà il più forte del mondo”.

Il ghanese,poi,ha anche fatto gli auguri al nuovo allenatore Clarence Seedorf:”Ho scritto a mister Seedorf un messaggio di “in bocca al lupo” ..” ; Boateng non ha nascosto,però,che la sofferenza nel lasciare il Milan dentro di lui non è mai andata via ” Il Milan per me è ancora una ferita aperta”.