Bologna-Inter, Pioli rischia la panchina in caso di sconfitta

Dopo aver battuto in scontri diretti prima Livorno e poi Cagliari ed aver pareggiato con il Chievo, il Bologna è tornato alla sconfitta nella partita contro l’Atalanta, disputata prima della sosta per le nazionali. Questa sconfitta ha rimesso in dubbio la permanenza sulla panchina rossoblu di mister Pioli, che sarà costretto a fare risultato domenica sera contro l’Inter.

La squadra felsinea si potrebbe presentare all’impegno contro la squadra nerazzurra con molte defezioni, sopratutto nel reparto difensivo, dove continuano a lavorare a parte tre dei difensori a disposizione dell’allenatore: Natali, Cherubin e Mantovani. Se nessuno dei tre dovesse tornare a disposizione per domenica, Khrin, centrocampista ex Inter e protagonista di questo inizio di campionato, potrebbe essere dirottato in difesa, affiancando Sorensen e Antonsson. Per quanto riguarda la porta, Pioli, intervistato in settimana, ha confermato la fiducia a Curci, nonostante le ultime non brillantissime prestazioni avessero fatto salire le probabilità di vedere titolare il giovane Stojanovic.

Alessandro Diamanti

Nel 3-5-2 bolognese, a centrocampo, troveranno posto come esterni Garics a destra e Morleo sul versante sinistro, con Pazienza perno davanti alla difesa (possibile ballottaggio con Perez, che però rientrerà solo oggi dalla Nazionale), Konè sul centrodestra con la solita libertà di inserirsi in area di rigore e sul centrosinistra il baby-prodigio Laxalt, uruguaiano in prestito proprio dall’Inter. In attacco, invece, confermatissimo il leader tecnico ed emotivo della squadra Diamanti che sarà probabilmente affiancato dall’argentino Cristaldo, anche se sono in netto rialzo le probabilità di vedere titolare Rolando Bianchi, reduce dal primo gol in questo campionato contro l’Atalanta e che potrebbe voler mettersi in mostra agli occhi del suo mentore Mazzarri, sperando, magari, in un passaggio all’Inter a gennaio.

TUTTO SU BOLOGNA-INTER

Leggi anche–> Khrin titolare contro la “sua” Inter?

Leggi anche–> Laxalt: “Contro l’Inter per farmi notare”

Leggi anche–> Alino Diamanti: è lui il pericolo dei nerazzurri a Bologna