Bonolis su Thohir: "E' una persona brillante ed educata"

Il famoso presentatore romano Paolo Bonolis, da sempre tifoso nerazzurro, ha detto la sua sul passaggio di consegne avvenuto oggi all’Hotel Melià, ai microfoni di SkySport24: “E’ un’epoca di recessione quella che viviamo in Italia, e in quest’ottica mi sembra giusto che l’Internazionale abbia fatto questo cambiamento. Mi affascina il concetto che ha espresso Thohir sulla creatività, è stato molto brillante in diversi passaggi. […]

Il presentatore, poi, aggiunge: “Thohir è uno straniero in terra straniera, quindi avrà la necessità di farsi guidare da chi ha già percorso questa strada. Con la sua intraprendenza potrà fare grandi cose. Indipendentemente dal ruolo scritto, la famiglia Moratti resterà sempre presente, ma la figura di Walter Mazzarri sarà quella fondamentale, perché credo che Thohir prenderà lui come riferimento. Chiaramente non potranno mancare gli investimenti, questo è un punto fondamentale.”

Paolo Bonolis

Bonolis, inoltre, fa notare la signorilità dell’imprenditore indonesiano in diversi momenti della conferenza stampa tenutasi poche ore fa: “Thohir può portare oltre alle sue economie anche composta eleganza che non prescinde dalla passione, rispetto ed attenzione agli altri sia come compagni che avversari […] Non si è seduto fino a quando non si è seduto Moratti. Questo è stato un gesto di grande rispetto, forse un’educazione derivante dalla terra da cui proviene e che qui pare dimenticata.”

Leggi anche–> Bonolis: “Thohir? Se non compra lo rimandiamo in Indonesia”

Leggi anche–> Thohir si presenta ai tifosi: “Chi non salta rossonero è”

Leggi anche–> Moratti lascia a Thohir: “Che emozioni in 18 anni…”