Brasile-Uruguay (Confederations Cup 2013): Via alle semifinali

Stasera a disputare la prima semifinale della Confederations scenderanno in campo Brasile ed Uruguay, sotto il profilo dell’organizzazione di gioco quest’ultima è quella che ha espresso il peggior calcio. Pur perdendo di misura con i fortissimi spagnoli(2-1) durante il match non ha espresso sicuramente un buon calcio ed il gol è arrivato solo grazie ad una prodezza di Suarez su calcio da fermo all’88esimo. Con la Nigeria(1-2) nuova vittoria di misura e ancor più sofferenza grazie ad un gol di Forlan che sblocca il risultato e si guadagna molto probabilmente un posto da titolare. Contro Tahiti (8-0) manco a dirlo in campo sono scese le riserve.

Tabarez afferma che la squadra sta lavorando per ritrovare la sua identità. Del resto se è incontestabile che l’Uruguay ha vinto la Coppa America e che Cavani, Forlan e Suarez in attacco sono un arsenale da guerra, ma è ancor più vero che i 2 sembrano annullare il potenziale Cavani che nel Napoli riesce ad esprimere una fase offensiva di tutt’altra fattura, complice l’assenza di Suarez che più volte pesta i piedi al Matador.

Edinson Cavani Napoli

D’altra parte seppur il Brasile fino a questo momento non ha entusiasmato sul piano della manovra è pur vero che in ogni partita ha fatto almeno 2 gol e nella media dei gol fatti non c’è mai stato a differenza delle altre, l’avversario Tahiti. La differenza la fa un certo Neymar che sembra in una forma atletica ottimale e che approfitterà delle lacune difensive dell’Uruguay per volare insieme a tutti i verdeoro verso la finale di questa Confederations Cup.

Leggi anche –> Confederations Cup, Apertura con Brasile-Giappone