Cagliari, Diego Lopez resta l’allenatore

Cagliari-Livorno di Domenica scorsa sarebbe dovuta essere l’ultima partita da allenatore di Diego Lopez, a almeno era quello che era trapelato da una rivelazione fatta dallo stesso presidente dei sardi Cellino ad un giornalista a Londra. Ovviamente, i risultati negativi delle ultime giornate e la classifica della squadra sarda, non certo al sicuro dalla zona retrocessione, facevano pensare che la notizia avesse del vero, e probabilmente era così. Se non fosse che qualcosa tra ieri sera e stamane deve esser cambiata in seno alla Società e si è deciso, saggiamente, di proseguire con l’attuale tecnico uruguaiano.

Diego Lopez ha, infatti, regolarmente diretto la seduta di allenamento pomeridiano dei sardi e, salvo clamorosi ripensamenti, sarà ancora l’allenatore del Cagliari nella sfida di Domenica pomeriggio contro i nerazzurri guidati da Walter Mazzarri.

Certamente, nella decisione di Cellino e i suoi collaboratori di non esonerare l’uruguaiano avrò pesato il parere di alcuni dei senatori della squadra Sarda, in modo particolare il capitano Conti che, tra l’altro sarà assente per la sfida contro l’Inter per via dei due turni di stop inflitti dal giudice sportivo.

Certamente quella di Lopez è una situazione alquanto precaria. È evidente che da qui in avanti la società si aspetta da lui un cambio di marcia che, se non dovesse avvenire nel breve tempo, potrebbe costargli caro. Purtroppo per lui, la sfida di Domenica non sarà tra le più semplici: un’Inter rigenerata e che arriva da due vittorie consecutive, l’ultima prestigiosa al franchi contro la Fiorentina, vorrà continuare la striscia di risultati utili e farà di tutto per conquistare i 3 punti.

Qualora l’avventura del tecnico uruguaiano col Cagliari dovesse terminare, alla porta resta Ivo Pulga, attuale vice tecnico dei sardi, già alla guida della squadra nella passata stagione. Tuttavia, nelle ultime ore si è fatto anche il nome di Zeman, tecnico molto apprezzato da Cellino.

Leggi anche–> Cagliari-Livorno 1-2, Goal e highlights