Cagliari-Inter, Mazzarri contro la Lega per l'orario della gara

Si torna in campo dopo meno di 72 ore, contro il Cagliari a Trieste per la sesta giornata di campionato, e questo a Mazzarri non va per niente bene. Chiede rispetto per la sua squadra: “Bisogna stare attenti a fare le cose uguali per tutti, abbiamo avuto meno di 72 ore per preparare una gara che di solito sono il minimo, non mi era mai successo. Se ci siamo fatti sentire in Lega? Ormai è successo. Ci si tornerà a pensare in futuro, ma vorrei più attenzione. Chi è preposto a fare un campionato regolare sia più attento ed equo. La Fiorentina ha giocato giovedì e gioca lunedì, il Cagliari ha giocato mercoledì, noi siamo gli unici che giochiamo dopo così poco tempo e tra l’altro nemmeno di sera, ma alle 15. E chi fa calcio sa quanto contano per recuperare 7-8 ore in più“.

Con queste parole il mister attacca senza nascondersi troppo la Lega, ma il regolamento, parla chiaro: gli accordi che sono stati presi tra la Lega e le tv dicono che i posticipi del lunedì saranno solamente sei e interesseranno solo le squadre che il giovedì precedente hanno disputato una trasferta di Europa League oppure che debbano giocare in città dove in contemporanea si svolge qualche altra manifestazione particolare, come ad esempio a Firenze dove oggi si disputano i mondiali di ciclismo. L’allenatore e la società però non si spiegano come mai la partita non possa essere disputata questa sera alle 20.30 come posticipo, e per questo le sensazioni non sono troppo positive: “Se non stiamo attenti, questa partita può essere la classica buccia di banana nel momento dell’euforia. Fino ad ora questa partita la…palpo male .

Mateo Kovacic

Per quanto riguarda gli 11 da mandare in campo, Kovacic è l’unica sicurezza della formazione, (Mazzarri aveva già detto giovedì sera in sala stampa che avrebbe giocato sicuramente il croato dall’inizio), mentre i giocatori stanchi sono tanti, come Jonathan per esempio e l’alternativa sarebbe Nagatomo largo a destra e a sinistra PereiraCambiasso potrebbe risentire dell’impegno ravvicinato e allora al suo posto potrebbe essere schierato uno tra Kuzmanovic e Taider anche lui utilizzato spesso ultimamente. Anche in avanti potrebbe esserci bisogno di far respirare qualcuno, Alvarez e Palacio giocano dalla prima giornata e sono stanchi, ma le alternative non mancano.

TUTTO SU CAGLIARI-INTER

Leggi anche–>Cagliari-Inter, probabili formazioni

Leggi anche–>Cagliari-Inter, precedenti