Cagliari-Milan, Inzaghi: "Dobbiamo vincere, non ci sono scuse"

Nella conferenza stampa di presentazione di Cagliari-Milan, tenuta ieri, Pippo Inzaghi ha esaminato il match che andrà in scena questa sera allo stadio Sant’Elia e vedrà di fronte due squadre con un grande spirito offensivo. Si prospetta quindi grande spettacolo e, per poter portare a casa i tre punti, il Milan dovrà fare attenzione a non lasciare troppo spazio all’attacco rossoblu e svolgere una buona partita anche in difesa, anello debole dei rossoneri: “Il Cagliari ha il vantaggio di aver giocato sabato, quindi ci servirà qualche giocatore più fresco. E’ sempre un piacere affrontare Zeman, sarà una partita di bel calcio offensivo e chi si troverà allo stadio si divertirà. Speriamo siano i tifosi del Milan. Cercheremo di mettere in campo le armi migliori per ottenere i tre punti che sarebbero molto importanti per la nostra classifica”.

Esamina quindi le modalità di gioco del Cagliari e ricorda le caratteristiche del suo Milan: “Sono molto bravi sulle ripartenze. Ibarbo, Sau e Cossu attaccano molto la profondità, ma anche tra le qualità dei nostri attaccanti c’è la velocità. Non abbiamo scuse, dobbiamo andare a Cagliari per cercare di vincere e per vincere serve il miglior Milan”.  

Quindi dà alcune indicazioni sulla formazione che dovrebbe scendere in campo al Sant’Elia: “Torres e Menez hanno giocato anche insieme in alcune partite e quando saranno entrambi al massimo della condizione lo potranno fare. A centrocampo potrei cambiare qualcosa. Piano piano cercheremo inseriremo Van Ginkel, Saponara e anche Bonaventura. In difesa abbiamo quattro centrali importanti, tutti danno le giuste garanzie. Alex è tra i convocati. De Sciglio con me giocherà sempre perché è un ragazzo giovane e ha un grande avvenire”. Resta irrisolto il dilemma portiere: “Diego Lopez era titolare, poi si è infortunato e Abbiati ha fatto molto bene. Sta a me trovare il momento giusto per riproporre Diego Lopez e potrebbe essere contro il Cagliari o domenica, si vedrà”.

TUTTE LE NOTIZIE SU CAGLIARI-MILAN

Leggi anche: