Calciomercato Estivo, per ora solo chiacchiere da ombrellone

Se Tevez e Jovetic avessero realmente già un accordo con la dirigenza bianconera e se quindi sbarcassero a Torino, il modulo di Antonio Conte subirebbe un’inevitabile trasformazione: dall’ormai comprobato 3-5-2, un vero e proprio marchio di fabbrica, ad un più aggressivo 4-3-3 con i due neo-acquisti laterali a supporto di Fernando Llorente: nontiscordardime.

antonio conte juve

Se Marotta portasse Ogbonna nella fazione bianconera investirebbe verosimilmente circa 12 mln di euro, 8 mln cash e metà cartellino di Ciro Immobile. 12 mln: grosso modo la stessa cifra che lo scorso anno ha ri-portato Sebastian Giovinco a Torino. 12 mln possono essere tanti o pochi. Il gioco deve valere la candela.

Se Mancini scegliesse la capitale come dimora per la prossima stagione, le lacrime dei romanisti non cesserebbero di scendere: di gioia per un nuovo inizio o di dolore per le onerose esigenze dell’ormai ex ct del Manchester City? Dopo la ormai passata stagione fallimentare giallorossa condita dalla sconfitta nella finale di Coppa Italia contro la Lazio, gli americani non possono far altro che sperare in un futuro migliore: I have a dream…

roberto mancini

Se il calcio fosse una canzone … a voi la scelta. Ma se il calciomercato fosse una canzone, quale se non “Parole… Parole…Parole…” dell’adorata Mina?

I congiuntivi sono i benvenuti, soprattutto se usati correttamente, ma la realtà è presente, è certezza, sono fatti e non parole. E per ora di fatti se ne sono visti ben pochi. Dopotutto anche il calcio italiano risente della pesante crisi economica e il mercato non è ancora stato ufficialmente aperto. Chiacchiere da ombrellone. Perciò, abbronzante alla mano, godiamoci l’estate (chi può). A settembre sarà il campo a parlare.