Calciomercato Inter: acquisti, cessioni e trattative 1 giugno 2014

Week end di pausa per il calciomercato. Direttori sportivi e procuratori per qualche giorno spegneranno i propri telefoni nell’attesa di riprendere a pieno ritmo con l’avvio della nuova settimana. In casa Inter, le trattative per acquisti e cessioni restano però sempre le stesse. Arriveranno almeno tre giocatori e, se necessario, partirà qualcuno per rimpinguare le casse e non dissanguarsi in sede di definizione degli affari.

Sul versante acquisti, piccolo passo avanti per Siqueira. Più i giorni passano, più si avvicina la scadenza del diritto di prelazione riservato al Benfica. I lusitani lasceranno tornare l’italo-brasiliano al Granada e a quel punto i nerazzurri potranno decidere se chiudere o meno la trattativa. L’Atletico Madrid, più del Real, il pericolo numero uno: se i colchoneros dovessero soffiare Benfica è pronto l’assalto ad un giocatore di Simeone, l’argentino Insua.

Dall’Inghilterra, invece, si registrano novità sul fronte Sandro. Il brasiliano sta bene a Londra, ma un’esperienza in Italia non gli dispiacerebbe, almeno stando a sentire il suo procuratore. Nei mesi scorsi, inoltre, le parole in favore di Villas Boas avevano creato qualche piccolo attrito con la dirigenza del Tottenham. Pochettino, nuovo tecnico degli Spurs, ha anche una certa esuberanza nel ruolo: Dembelé, Capoue, Paulinho e Benteleb sono numericamente e qualitativamente sufficienti per fare a meno di Sandro, sul quale però c’è con insistenza anche il Napoli.

Sempre a centrocampo, ma sul fronte cessioni, la Juventus si sta rifacendo sotto con Guarin. Il Real Madrid vuole Vidal e i bianconeri devono tutelarsi in caso di addio del cileno e per questo sarebbero pronti a tuffarsi sul colombiano dell’Inter, già a un passo dall’indossare la maglia della Vecchia Signora lo scorso gennaio quando fu imbastito lo scambio con Vucinic. Saltata quell’operazione, Marotta potrebbe tornare ora all’assalto proponendo in cambio Isla, già vicino ai nerazzurri lo scorso anno, oppure giovani di belle speranze come Marrone, nell’ultima stagione al Sassuolo, e Gabbiadini, in comproprietà con la Sampdoria.

Per l’attacco, tante le trattative sul fronte acquisti ma il nome più concreto in questo momento è quello di Javier Hernandez del Manchester United. Il messicano, impegnato nella spedizione mondiale col suo Messico, ha un costo del cartellino molto ridotto (12 milioni) e un ingaggio abbordabile (poco meno che 3 milioni). Van Gaal non ha ancora deciso se puntare su di lui per il nuovo Manchester United e proprio questo potrebbe facilitare l’Inter a chiudere l’operazione nella prossima sessione di calciomercato. La Gazzetta dello Sport, infatti, parla di un prestito con obbligo di riscatto per i nerazzurri.

Leggi anche–> Calciomercato Inter, i possibili acquisti per giugno

Leggi anche–Calciomercato Inter, le possibili cessioni per giugno