Calciomercato Inter: acquisti, cessioni e trattative 11 giugno 2014

Passo dopo passo, il calciomercato dell’Inter entra nel vivo. Se di acquisti (a parte Vidic e il riscatto di Icardi) ancora non se ne parla e per le cessioni bisogna aspettare offerte di un certo livello, è pur vero che Ausilio ha imbastito una vasta serie di trattative per provare a portare a Milano calciatori funzionali al progetto tecnico ed economico voluto da Erick Thohir per la prossima stagione. Sia chiaro, niente spese folli e solo innesti mirati: lo ha detto il presidente e sarà questo il leit motiv di tutta l’estate.

Capitolo acquisti. Riscattato Icardi, bisogna ora trovargli un altro compagno di reparto. Palacio garantisce gol ma serve un elemento capace di giocare insieme ai due argentini o di alternarsi ad essi. Thohir sta seriamente pensando a Jovetic. Il montenegrino arriverebbe in prestito ed ha voglia di riscatto: niente di meglio per un club che non vuole dissanguarsi. Resta stabile la pista che porta al Chicharito Hernandez mentre Abel Hernandez è in secondo piano e potrebbe arrivare anche nel caso ci fosse un altro rinforzo lì davanti.

Stevan Jovetic

Sempre sul fronte degli acquisti, situazione molto ingarbugliata a centrocampo. Behrami vuole l’Inter e l’Inter vuole Behrami: il nodo resta l’accordo col Napoli ma la sensazione è che l’affare si farà in modo che Mazzarri potrà avere il suo pupillo. A centrocampo ci sarà anche un altro innesto perché il reparto va rimpolpato numericamente dopo l’addio di Cambiasso, Mariga, Mudingayi e quelli in programma di Guarin (o Alvarez) e Kuzmanovic. M’Vila e Xhaka sono trattative non facili, più percorribile la pista Fernando anche se lo Shakhtar non è un club che ha bisogno di vendere. In questo caso, andrà studiata la giusta offerta per strappare il ragazzo a Lucescu.

Per il ruolo di esterno sinistro, il desiderio è ora Gabriel Silva. L’agente del brasiliano si è detto lusingato dell’interesse dei nerazzurri ma, si sa, trattare con l’Udinese non è mai cosa facile. L’Inter studia la formula giusta per scardinare le resistenze della famiglia Pozzo: Mbaye, Duncan e Longo (in prestito) potrebbero essere un’ottima merce di scambio.

Fernando Shakhtar Donetsk

Al contempo, proseguono le trattative di calciomercato per Biabiany e per Cerci. Il francese potrebbe (dovrebbe) arrivare mentre per l’italiano i termini dell’operazione per l’Inter sono più difficili: il Torino non molla e le trattative coi granata potrebbero arenarsi qualora il ds Petrachi continuasse a chiedere 20 milioni per il suo gioiello. Una pedina di scambio da offrire ai club proprietari dei due calciatori potrebbe essere il camerunense Choupo Moting: svincolato dal Magonza, il ragazzo è finito nel mirino nerazzurro dopo essere stato a un passo dalla Roma. In ogni caso, non si faranno entrambi gli acquisti: l’arrivo dell’uno escluderebbe giocoforza l’altro.

Leggi anche–> Ag. Gabriel Silva: “L’Inter è un club che non si rifiuta”

Leggi anche–> Gabriel Silva all’Inter: l’Udinese vuole tre baby in cambio

Leggi anche–> Thohir: “Abbiamo una struttura solida, acquisti mirati”

Leggi anche–> Icardi è al 100% dell’Inter: ufficiale il suo riscatto

Leggi anche–> Materazzi: “Bene Vidic, ma servono due top player”

Leggi anche–> Calciomercato Inter: Choupo Moting pedina di scambio per due obiettivi?

Leggi anche–> Biabiany-Inter: fase di stallo

Leggi anche–> Ds Torino: “Cerci lo vendiamo solo per 20 milioni”

Leggi anche–> Fernando, M’Vila, Xhaka: chi insieme a Behrami per il centrocampo?

Leggi anche–> Lucescu: “Non abbiamo ricevuto nessuna offerta per Fernando”

Leggi anche–> Thohir regala Jovetic a Mazzarri?

Leggi anche–> Chicharito Hernandez: duello Inter-Juve?

Leggi anche–> Ag. Abel Hernandez: “L’Inter non ha chiamato”