Calciomercato Inter – Godin saluta – Vidal è quasi nerazzurro – Addio al sogno Kantè

Il calciomercato Inter vive giornate intense tra l’attesa dell’arrivo di Vidal e il sogno Kantè che sfuma, mentre Godin è giunto ormai ai saluti, per lui c’è il Cagliari.

Diego Godin ai saluti

Diego Godin a Cagliari, quando è decisiva la moglie. La trattativa per portare in Sardegna il difensore uruguaiano dell’Inter, nata dopo il no dei nerazzurri a Nainggolan e i tentennamenti di Fazio, che a questo punto rimarrà a Roma in attesa di una nuova offerta è stata fortemente voluta dalla moglie Sofia, nata a Cagliari: è infatti la figlia di Pepe Herrera, 147 presenze in rossoblù dal 1990 al 1995, compagno di squadra di Fonseca e Francescoli agli ordini di Ranieri. Si attende il via libera definitivo ma, con queste premesse, il colpo uruguaiano sembra davvero possibile.

Slitta l’arrivo di Vidal

La fumata bianca tra l’Inter e Arturo Vidal è ancora lontana anche se non sembra in discussione. Ballano ancora 5,4 milioni che il centrocampista vorrebbe ottenere prima di svincolarsi dal Barça, cifra calcolata sommando i 2,4 milioni di premi non riscossi per cui il calciatore ha già fatto causa al club in inverno e i 3 di differenza tre i 9 che doveva percepire in Catalogna e i 6 che percepirà all’Inter. Bartomeu ha già chiesto a Marotta di partecipare, ma i dirigenti interisti non hanno intenzione di venire incontro a questa richiesta. Almeno per ora non c’è stata nessuna apertura in merito.

Sfuma definitivamente il sogno Kantè

Sfuma definitivamente il sogno Kantè per l’Inter, che ieri ha tentato l’ultimo assalto offrendo ai Blues sia Christian Eriksen che Marcelo Brozovic ricevendo un secco no. Il Chelsea è più propenso a vendere Jorginho che il francese, quindi è ormai svanito il sogno di Antonio Conte per il centrocampo.

Parte Ranocchia arriva Darmian

La cessione di Andrea Ranocchia al Genoa aprirà le porte allo sbarco già programmato da tempo di Matteo Darmian all’Inter. L’ex Parma viene considerato un vero e proprio jolly come D’Ambrosio visto che potrà giocare sia sulla fascia che, all’occorrenza, da centrale.