Calciomercato Inter, Pedullà: "Mazzarri ha sentito Lavezzi"

Col mercato di gennaio alle porte ritorna prepotentemente sotto i riflettori il nome di Lavezzi e delle possibilità di un suo passaggio all’Inter. Non è una novità l’accostamento del Pocho ai nerazzurri. Già in passato, prima dell’approdo del giocatore argentino in Francia, l’Inter aveva provato a portare a Milano il calciatore ex Napoli, ma poi non se ne era più fatto niente. Adesso, l’esperto di mercato Alfredo Pedullà, ha riacceso i sogni e le speranze dei tifosi nerazzurri che in Lavezzi vedrebbero certamente il giocatore giusto in grado di far fare il salto di qualità all’Inter di Mazzarri.

Pedullà ha riferito che tanti sarebbero i giocatori del PSG scontenti di stare in Francia, perché giocano poco a causa della scarsa considerazione del tecnico Blanc. Tra questi ci sarebbe proprio l’argentino Lavezzi che, stando a quanto riportato dal giornalista, nonostante il trattamento economico non possa scontentare il Pocho, il giocatore “Non si sente al centro dei pensieri di Laurent Blanc e sarebbe contento di tornare in Italia. La Serie A gli manca” e – a suo dire – “ci sono stati contatti, anche di recente, tra il giocatore e Mazzarri, nonché con gli uomini di fiducia del tecnico di San Vincenzo. L’ attacco nerazzurro necessiterebbe di un tipo di giocatore diverso, ma WM valuterebbe, tuttavia, la possibilità di ripartire dal suo ex giocatore”.

Mazzarri Inter

Oltretutto, il giocatore ha, in passato già lavorato con l’allenatore nerazzurro e, quindi, “sarebbe più che felice di poter tornare con il tecnico toscano”; quest’ultimo, tra l’altro, in passato “ha mostrato di saper lavorare bene anche con questo tipo di giocatori”.  Non ci resta che stare ad aspettare e vedere se Lavezzi sarà davvero il tanto atteso colpo di mercato che i tifosi nerazzurri si aspettano dal nuovo presidente Thohir.

Leggi anche -> Calciomercato Inter: arriva Bernat a Gennaio?

Leggi anche -> Mazzarri: “Nessuno sconto alla Sampdoria”

Leggi anche -> Thohir: domani a Milano, domenica la prima a San Siro