Calciomercato Juve, Agnelli: "Pogba e Conte rimangono con noi"

Spezzare la monotonia e l’andirivieni delle voci di mercato che in queste ore (ma sarebbe più giusto dire in questi mesi) si susseguivano non era facile, ma Andrea Agnelli, presidente della Juventus dal 19 Maggio 2010 dopo aver sostituito Jean Clude Blanc, ci è riuscito. Da quando c’è lui la Juventus ha solo vinto, ha portato forza e vitalità alla squadra bianconera garantendogli anche uno stadio tutto suo.

Il presidente adesso si trova all’Unesco per continuare una battaglia contro il razzismo rappresentando l’intera società bianconera e fra una riunione e l’altra ha avuto modo di mettere a tacere diverse voci che giravano intorno ad uno dei giovani più forti del mondo, Paul Pogba, e anche riguardo il suo allenatore Antonio Conte: “Paul è straordinario, anzi visto che siamo qui all’Unesco, Paul è un patrimonio dell’umanità. Paul rappresenta il percorso di crescita della Juve, grazie a Marotta, Paratici e Nedved e al lavoro incredibile del nostro allenatore. Conte resterà, ha ancora un anno di contratto. Il rapporto fra di noi è ottimo, abbiamo individuato congiuntamente un percorso di crescita che magari ci ha portato a vincere anche prima del previsto. E poi il sogno mio e di Antonio coincidono: cercheremo di realizzarli assieme”.

Parole vibranti che risuonano nelle orecchie delle contendenti e fanno capire che il progetto della società juventina è più che serio, ma soprattutto vincente.

Leggi anche –>La Juventus nel segno di Andrea Agnelli: triennio vincente e ritorno alle origini