Calciomercato Juventus, Ranieri: "Destro meglio di Tevez"

Ranieri, tempo fa, quando era allenatore dell’Inter disse al suo presidente, Massimo Moratti: “Prendi Destro, è meglio di Tevez”. Questa frase, ora, risuona come un macigno.

Vi ricordate Claudio Ranieri, ex allenatore di Parma, Roma, Juventus e Inter? Beh, sicuramente è impossibile dimenticare ciò che rivelò al Corriere dello Sport , poche settimane dopo il bruciante divorzio con i nerazzurri, nel maggio del 2012: “Presidente lasci stare Tevez, riporti Destro a Milano”. Queste sono state le parole che il presidente Moratti sentì uscire dalla bocca del tecnico romano all’inizio di quella stagione calcistica. Il presidente nerazzurro, infatti, durante la finestra del mercato estivo, aveva intenzione di portare l’argentino nel capoluogo lombardo, rilevandolo dal Manchester City ma Ranieri bloccò la trattativa sul nascere.

Guardando la situazione odierna e l’attuale classifica marcatori della nostra Serie A viene quasi da sorridere. Se confrontiamo i 16 gol dell’Apache e i 7 della punta marchigiana (5 con la Roma e 2 col Milan) possiamo vedere quanto distacco ci sia fra i due giocatori. Inoltre, Tevez sta trascinando la Juventus in tutto e per tutto mentre Destro, ora al Milan, non si sta trovando a suo agio.

Simile, del resto, l’esito della trattativa proprio tra la furia bianconera e il Milan di Silvio Berlusconi. Infatti, nel gennaio 2013 l’incontro tra Adriano Galliani e il procuratore di Tevez, Kia Joorabchian, sembrava aver sancito il passaggio di Carlitos dai Citizens al Diavolo, ma nelle ultime ore di mercato il brasiliano Pato, all’epoca protagonista anche di una relazione con Barbara Berlusconi, decise di rimanere e di non trasferirsi al PSG, facendo, così, saltare l’affare.