Calciomercato Juventus: se va via Pogba parte l'assalto a Verratti?

Le recenti parole di Andrea Agnelli hanno destato scalpore tra il popolo bianconero. Il presidente della Juventus ha fatto capire che il fenomeno della nuova generazione Paul Pogba non è affatto incedibile: “Se arrivasse una grossa offerta non avremo la forza di trattenerlo“.

Al momento sembra impossibile un addio del francese, ancora legato per tre anni alla Vecchia Signora ed al centro del progetto di Conte. A confermare la permanenza ci pensa stesso il centrocampista, dichiarando al termine della gara tra Francia ed Australia: “Non vado via, a Torino mi sento a casa“.

Paul Pogba esultanza

Ma le squadre interessate non mancano, e la presenza di Raiola a gestire le trattative non è certo rassicurante. Per una stella del calibro di Pogba la base d’asta potrebbe essere anche di 50 milioni di euro, ma i top club hanno spesso e volentieri dimostrato di poter investire anche con cifre folli.

Nella rarissimo ipotesi in cui in futuro il Polpo dovesse fare le valigie, la società di Corso Galileo Ferraris disporrebbe comunque di una grossa somma di denaro da riutilizzare immediatamente. Magari prendendo Marco Verratti, la scorsa stagione vicinissimo a vestire la maglia della Juve, ed inoltre gradito dal tecnico pugliese.

Marco Verratti Psg

L’arrivo del regista del Paris Saint-Germain darebbe definitivamente la parola fine alla caccia al vice-Pirlo, e non solo: con l’altra parte dei soldi Marotta potrebbe portare all’ombra della Mole anche uno tra Naingollan e Witsel, anche loro chiesti in passato dal tecnico, senza risultati.

Oppure un esterno per il 4-3-3, o ancora un’altra punta da affiancare a Tevez. Tutte suggestioni realizzabili solo in caso di partenza dell’ ex Manchester United, ma la domanda dei tifosi resta una sola: basteranno due o tre grandi giocatori a rimpiazzare un campione vero, peraltro ancora giovanissimo?

Leggi anche–>Amarcord, i grandi amori bianconeri
Leggi anche–>Pogba:”Penso solo alla Juve”
Leggi anche–>Da giocatori ad allenatori: carriere a confronto