CalcioMercato Milan 2014, tutte le trattative in entrata e in uscita

In questa sessione di calciomercato estivo i rossoneri devono rafforzarsi se l’anno prossimo vogliono insidiare la Juventus nella corsa scudetto, il problema però è sempre lo stesso: mancano i fondi. Il Milan negli ultimi anni vive una momento economico non particolarmente felice e ha dovuto ricorrere a cessioni importanti per sanare il bilancio (vedi le operazioni Ibra e Thiago Silva). Insomma il life motive è questo: vendere per acquistare.

nocerino milan

Vediamo quindi nel dettaglio come si sta muovendo Adriano Galliani:

Partiamo dagli acquisti: al Milan serve più di tutto un difensore centrale affidabile, un esterno d’attacco, e un trequartista centrale dai piedi buoni.  Mentre sul difensore non si fanno ancora nomi, complice il riscatto di Zapata dal Villareal, per l’esterno d’attacco circolano due ipotesi: Tevez e Menez. Il primo sembra attirato dal club rossonero, ma allo stesso tempo sta trattando anche con la Juve, che sembra più vicina a concludere l’affare. Menez invece rimane per ora una suggestione, in quanto bisognerà attendere le decisioni del neo tecnico Laurent Blanc su chi parte e chi resta. Per la trequarti invece, per la serie c’ervamo tanto amati, ecco rispuntare fuori il nome di Kakà, idolo mai dimenticato dai tifosi del Milan. Il giocatore ha saputo da Ancelotti che non farà parte del progetto Real per l’anno prossimo e sta cercando una sistemazione, l’unica problema sono i costi dell’operazione, sia per quanto riguarda cartellino che per l’ingaggio. Da registrare anche un ritorno di fiamma per Honda, in scadenza di contratto con il CSKA Mosca.

robinho milan

Insomma nomi importanti in ballo, ma i soldi? E qui subentra l’altro versante del calciomercato rossonero, lo sfoltimento. Arrivati a scadenza di contratto Yepes e Ambrosini, si procede ad altre cessioni, stavolta più remunerative. Si vocifera di un forte interesse dello Zenit per Abate, c’era stato già a Gennaio un blitz dei russi ma non se ne fece niente, ore le cose sono cambiate e i 12 milioni, di cui si parla a proposito di un eventuale offerta, fanno gola. De Sciglio invece nonostante un offerta di 10 milioni da parte dell Monaco resta al Milan, sta partendo un progetto di valorizzazione dei giovani nel club e il giovane terzino verrà tutelato.

A centrocampo si cerca di piazzare Boateng ma dopo la stagione sottotono di quest’anno, non si vedono opportunità concrete all’orizzonte. In attacco, dopo lo stand-by della trattativa col Santos per Robinho, tiene banco il caso El Shaarawy. Il faraone ha dichiarato di non voler andar via ma Galliani intravede la possibilità di incassare una cifra intorno ai 35 milioni, le pretendenti ci sono (PSG, Arsenal, Manchester City, Real Madrid, su tutte)  ora bisognerà vedere se il giocatore accetterà il trasferimento e se Allegri non porrà il suo veto sulla cessione del ragazzo.

Stephan El Shaarawy

Concludendo, il Milan è ancora ingessato sul mercato, ma le cose potrebbero cambiare rapidamente… E poi non scordiamoci che l’abitudine di Galliani è di portare sempre un grande nome a casa e per giunta negli ultimissimi giorni di mercato come fece con Ibrahimovic, Ronaldinho, ecc… Quindi non disperate tifosi rossoneri… The best is yet to come…

LEGGI ANCHE >> Milan, Guardia di Finanza indaga sul contratto di Nocerino

LEGGI ANCHE >> Udinese 2013/2014, Di Natale rinnova il contratto: niente Milan