Calciomercato Milan, acquisti e cessioni ufficiali 2013-2014

E’ finita un’altra sessione di calciomercato, tra nomi impossibili, rimpianti e colpi di esperienza e di prospettiva. L’estate 2013 dei rossoneri è stata caratterizzata dalle solite telenovele, messe in piedi da giornalisti e (società?) per tenere sempre vicini i tifosi al mondo del calcio. Da Honda a Ozil, da Rio Ferdinand a Xabi Alonso, la fantasia e le illusioni dei supporters rossoneri sono rimaste tali. Il mercato del Milan non è stato da champagne e caviale, ma dei buoni colpi sono stati effettuati da Galliani & Co.

Per la porta i rossoneri hanno deciso di puntare ancora una volta sull’esperienza di Abbiati e di Amelia, con Gabriel pronto a giocarsi le sue chances. Proprio l’infortunio alla spalla di quest’ultimo ha però costretto i rossoneri a tuffarsi alla ricerca di un sostituto: il Milan ha tesserato Ferdinando Coppola, che già aveva militato nelle file dei Diavoli, senza però mai entrare in campo.

Silvestre

Capitolo difesa: la dirigenza rossonera si dice sicura della forza del reparto difensivo, quindi apporta solo lievi modifiche. Le cessioni più importanti sono state fatte sulla fascia sinistra, dove Antonini (Genoa) e Didac Vilà (Betis) hanno salutato i rossoneri. Al centro della difesa sono approdati invece il giovane talento classe ’94 Vergara (per 2 milioni€) e Silvestre, in prestito oneroso ( 1 mln€) dall’Inter. E’ stato inoltre riscattato Zapata, dopo una buona seconda parte della scorsa stagione.

A centrocampo sono arrivati Poli (la metà a 3mln€) e Birsa (nello scambio con Antonini). Il primo sembra già essersi ambientato in casa rossonera: ha infatti già segnato un gol e un assist in queste prime partite, e sembra dare più qualità alla mediana del Milan. Il secondo, invece, è tutto da scoprire. Inoltre è stato “promosso” Cristante, del quale si parla molto bene. Sulla trequarti, dopo aver ceduto Boateng (per 10 mln€ allo Schalke 04), il Milan ha puntato sulla freschezza di Saponara e sull’esperienza e classe di Kakà, ultimo colpo di mercato in stile Galliani (venduto a 67 milioni€, ripreso gratis).

foto ricardo kakà linate

In attacco invece la situazione è rimasta invariata, o quasi. Petagna è andato in prestito alla Sampdoria, mentre è stato acquistato Matri dalla Juventus per una cifra attorno agli 11 milioni di euro. Il cambio di modulo, da 4-3-3 a 4-3-1-2, sembra non essere gradito dal Faraone, El Shaarawy, che si è detto però pronto a adattarsi al ruolo di seconda punta, al fianco di Balotelli.

Leggi anche -> Calciomercato: le pagelle di Criscitiello e Pedullà

Leggi anche -> Il bilancio di tutte le trattative dei rossoneri

Leggi anche -> El Shaarawy: “Resto al Milan anche se…”