Calciomercato Milan – Donnarumma, rinnovo in salita. Tatarusanu verso la firma

Calciomercato Milan – Giornata di portieri in casa rossonera. Da un lato l’arrivo ormai praticamente ultimato di Ciprian Tatarusanu. Dall’altro la richiesta shock di Mino Raiola per il rinnovo di Gigio Donnarumma. Una situazione estremamente spinosa per la quale il Milan dovrà probabilmente lavorare tanto. Con la speranza di raggiungere un accordo prima di gennaio, quando il giocatore sarà libero di firmare per qualsiasi altro club a partire dalla prossima stagione.

Calciomercato Milan – Donnarumma, rinnovo in salita. Tatarusanu verso la firma

E partiamo da Ciprian Tatarusanu: il portiere proveniente dal Lione ha concluso verso ora di pranzo le visite mediche e si è spostato a quelle per l’idoneità sportiva. Come accaduto nei giorni scorsi per Tonali, firma e ufficializzazione dovrebbero arrivare nel secondo pomeriggio o in serata. Per il Milan una garanzia: il portiere ha esperienza internazionale e di Serie A, avendo militato già nella Fiorentina non avrà problemi di ambientamento e sarà sicuramente un secondo affidabile.

Discorso molto più complicato, invece, per il rinnovo del primo portiere: Gigio Donnarumma. Dopo la estenuante trattativa per la conferma di Ibrahimovic, che ha visto Raiola vincere a mani basse portando il club a soddisfare in pieno la richiesta iniziale dello svedese, la sensazione è che la società potrebbe di nuovo trovarsi con le mani legate. Raiola ha chiesto 10 milioni di euro l’anno per il rinnovo pluriennale, mentre il Milan sembra non disposto a superare i 7 milioni di euro che già conferisce ad Ibrahimovic, attuale top nel monte ingaggi. Era facile immaginare che Raiola avrebbe “usato” Ibra per alzare il tetto del monte ingaggi rossonero per poi provare a spingerlo ancora più su per Donnarumma. Ma non è solo questo il problema: ci sono diversità di vedute anche sul numero di anni, sulla clausola rescissoria e sul progetto a medio termine del club. Insomma, una situazione ingarbugliata che andrà risolta in meno di quattro mesi: tanto manca al momento in cui Donnarumma potrà apporre liberamente la firma sul contratto di un altro club.