Calciomercato Palermo, Miccoli: due anni e smetto. Lecce? Se va in B

Ormai è bandiera del Palermo. Ma il suo sogno è concludere la propria carriere nalla squadra della sua città: Lecce. E lo farà. Se i giallorossi arriveranno in serie B.

fabrizio miccoli

Ma hanno solo due anni di tempo: “Gioco per altri due anni e poi smetto”. Queste le parole di Fabrizio Miccoli che durante un’intervista a Stop Tv, rompe il silenzio sul suo futuro e annuncia l’addio al calcio giocato.“Quello che cerco – ha dichiarato il bomber – è un contratto biennale.

Poi a 36 anni smetto, anche perché non avrò né voglia né condizione fisica”. Questo lascia presagire anche una chiusura con l’esperienza rosanero, infatti difficilmente (secondo alcune indiscrezioni) si arriverà ad un’intesa tra l’entourage del giocatore e la società siciliana. Sul suo prossimo futuro calcistico ci pensa lui a fare chiarezza: “Indosserò la casacca di chi mi offrirà un contratto”.

Con la speranza che a farlo sia la sua Lecce, ponendo, però, alcune condizioni: “La prima cosa è che il Lecce vinca i play off e salga in serie B. Ho un bellissimo rapporto col presidente Tesoro e non lo so se ci incontreremo: se esiste la volontà da parte mia o sua, questo poi lo vedremo”.

E restando in tema salentino, Miccoli fa luce anche sul suo punto di vista nel rapporto con l’allenatore della Juventus, Antonio Conte, suo conterraneo, non facendo mistero di alcuni attriti: “Ho avuto dei problemi con lui, lo sanno tutti, ma io sono una persona schietta e sincera. Ora come ora con lui non ho nessun problema”.