Calciomercato: top 11 calciatori a parametro zero 2014 in Europa

Ai primi di Gennaio riaprirà i battenti il calciomercato. Sarà l’occasione per molti club d’Europa di rivedere le proprie rose e migliorarle. Da quel momento in poi sarà possibile iniziare a trattare anche coi giocatori che andranno in scadenza a giugno 2014. Tante le occasioni a parametro zero che i direttori sportivi potranno sfruttare per rendere ancora più competitive le loro squadre. Se dovessimo fare un’ideale top 11 del meglio che l’Europa offre a costo zero, in un ipotetico 4-3-3, certamente non potrebbe mancare il portiere del Barcellona Victor Valdes, sul quale diversi club d’Europa hanno da tempo puntato gli occhi. Quanto ai centrali di difesa, Nemanja Vidic del Manchester United e John Terry del Chelsea sono i più appetibili per forza fisica, qualità ed esperienza: ovviamente non si tratta di giocatori giovani, stiamo infatti parlando di un classe ’82 e di un classe ’80.

Come esterni di difesa, ma con propensione nettamente offensiva, ci sarebbero Martin Montoya del Barcellona a destra e Ashley Cole del Chelsea a sinistra. Xabi Alonso, Matuidi e Diego, rispettivamente giocatori ad oggi in forza a Real Madrid, PSG e Wolsfburg andrebbero a formare i tre del centrocampo, garantendo qualità, forza fisica e recupero palla. Infine, come trio d’attacco, Samuel Eto’o (Chelsea) e Jeremy Menez (PSG) a supporto di Robert Lewandowski (Borussia Dortmund).

Martin Montoya

Volendo far le veci di direttore sportivo dell’Inter, al nuovo Presidente nerazzurro consiglieremmo di questa top 11, considerando le esigenze del suo Club, un centrale forte come Vidic che, visto le difficoltà fisiche di inizio stagione del muro Samuel e di Campagnaro, farebbe sicuramente comodo a mister Mazzarri e permetterebbe alla squadra di non tremare ogni qual volta i due centrali nerazzurri sono indisponibili. Un esterno farebbe anche comodo, per dar fiato ai pur eccellenti Nagatomo e Jonathan. Noi opteremmo per Montoya dei blaugrana, veloce e offensivo come piace a WM. A centrocampo sarebbe un gran colpo arrivare a Matuidi, un mediano dai piedi buoni che non tarderebbe a divenire un elemento chiave dei nerazzurri in una zona nevralgica del campo come quella centrale. In attacco, invece, date le assenze di Milito (forse lo rivedremo a fine Dicembre), i problemi fisici di Icardi e Belfodil utilizzato col contagocce dal tecnico di San Vincenzo, farebbe proprio comodo all’Inter un attaccante fortissimo come Lewandowski. Rinforzi a prametro zero, certo, ma anche in grado di far fare il definitivo salto di qualità ad un’Inter che in questo modo diverrebbe, non soltanto una seria pretendente allo Scudetto di quest’anno, ma una delle squadre più forti in Europa.

Leggi anche–> Thohir: “Messi? Vediamo coi dirigenti…”

Leggi anche–> Gli obiettivi di Thohir per gennaio

Leggi anche–> L’Inter mette gli occhi su un talento indonesiano (Video)