Calciopoli, Moggi: "Inter incapace di vincere"

Moggi ritorna su Calciopoli ed entra a gamba tesa sui nerazzurri: “L’Inter non vinceva perchè erano incapaci”

L’ex Direttore Generale della Juventus, Luciano Moggi, torna a parlare di Calciopoli a ‘La Zanzara’ su Radio 24. Dopo la sentenza in Cassazione della Corte Suprema che ha annullato le condanne per associazione a delinquere e prescritto oltre a Moggi anche Giraudo, Mazzini e Pairetto e inoltre ha assolto gli arbitri Paolo Bertini e Antonio Dattilo “perché il fatto non sussisteva”, l’ex dg della Juventus è tornato sulla questione e ha espresso parole molto dure nei confronti dell’Inter.

Moggi ha detto: ” Il procuratore della Cassazione ha detto che non ho chiuso Paparesta in bagno.  La giustizia sportiva mi ha punito per quello, lo avrei minacciato ma lui non mi ha mai querelato”. – continua – “La realtà è che aveva paura di quello che aveva fatto e ci fece perdere la partita a Reggio Calabria“.

Poi l’ex dirigente juventino si espone sulla prescrizione: “In nove anni non sono riusciti a provare la colpevolezza e l’associazione a delinquere. Io mi sento innocente“.

Infine, lancia una stoccata all’Inter: “Loro non vincevano perchè non sapevano fare la compagna acquisti. Non ero io che compravo Vampeta, Taribo West e Hakan Sukur“.