Calcioscommesse, Conte accusato di frode sportiva

Il Pm Di Martino della procura di Cremona ha reso note le richieste di rinvio a giudizio per l’inchiesta sul Calcioscommesse: trema anche Antonio Conte, accusato di frode sportiva. Il c.t. della Nazionale Italiana è stato iscritto nel registro degli indagati con l’accusa di frode sportiva per i fatti avvenuti all’epoca del Siena. Scongiurata così l’accusa per associazione a delinquere, arrivata per Mauri, ad esempio, ma sicuramente il tecnico leccese, che si è sempre dichiarato innocente, non sarà felice di essere di nuovo al centro di una delle vicende più torbide del calcio italiano.

Antonio Conte, infatti, era già stato accusato di frode sportiva nel 2012 ed aveva ottenuto col patteggiamento solo 3 mesi di squalifica per la meno grave accusa di omessa denuncia. Adesso, nuovi guai giudiziari per il c.t. azzurro, che per altro ha manifestato anche un malcontento per la difficile gestione della panchina azzurra con annessa minaccia di lasciare.

Leggi anche: