Campionato Primavera, Ternana-Milan 0-2: rossoneri al terzo posto in classifica

Tra qualche ora il Milan di Seedorf scenderà in campo a San Siro per la 28^ giornata di campionato, nell’attesa un altro Milan, quello di Filippo Inzaghi, ha disputato e vinto la partita di campionato Primavera contro la Ternana. Al centro sportivo San Paolo di Narni Scalo i rossoneri si sono imposti per 2-0, vittoria importante ai fini della classifica perché permette ai ragazzi di Inzaghi di portarsi al terzo posto scavalcando, con 42 punti contro 40, i cugini dell’Inter.

Nel primo tempo è la Primavera del Milan a condurre il gioco, mantenendo bene il possesso palla e facendosi vedere più volte in avanti con Mastalli, Fabbro e Modic. Il gol arriva al minuto 24′ e porta la firma di Simic che, a seguito di un calcio d’angolo battuto da Modic, va alla conclusione di testa e trova la rete dello 0-1. La Ternana, al terzultimo posto in classifica, subisce l’offensiva dei ragazzi di Inzaghi e riesce a rendersi realmente pericolosa solo al 17′ quando, ancora sullo 0-0, la Ternana mette in area di rigore un pallone indirizzato a Russini. Fondamentale l’intervento di Calabria che anticipa l’avversario. La prima frazione di gioco si conclude quindi con il parziale Ternana-Milan 0-1.

Nel secondo tempo è sempre il Milan la squadra più pericolosa. I rossoneri provano ad ampliare il vantaggio con le conclusioni di Fabbro, Vido e Simic. Quest’ultimo, al 79′, viene atterrato in area di rigore da Albanese che regala così il penalty agli avversari e lascia la propria squadra in dieci uomini, rimediando l’espulsione. È proprio il calcio di rigore che regala al Milan il doppio vantaggio, la rete viene realizzata da Piccinocchi all’80’. Fino alla fine del match il Milan riesce a mantenere il vantaggio. La partita si conclude, infatti, con il seguente risultato: Ternana-Milan 0-2.

Leggi anche-> Milan-Parma: la diretta del match!

Leggi anche-> Milan 2014/15: si prospetta una rivoluzione in attacco…

Leggi anche-> Il presidente del Coni Malagò da l’ok al Milan per…