Caos Parma, Serie A: 25a giornata si gioca con 15' di ritardo

E’ ormai diventata di dominio pubblico la situazione della società Parma FC, su cui verte non soltanto la richiesta di fallimento, ma addirittura la procura ha iniziato ad indagare per il reato di bancarotta fraudolenta. L’Associazione Italiana  Calciatori ha appoggiato un’iniziativa per solidarietà alla squadra in questa situazione difficile. Nel week end della 25a giornata di Serie A le partite inizieranno tutte con 15 minuti di ritardo in appoggio alla società che sta affrontando un momento molto duro e ai calciatori che hanno addirittura dovuto pagare l’albergo e le altre spese di tasca propria.

Questa iniziativa coinvolge tutte le partite della 25a giornata di Serie A, compresi dunque gli anticipi, tra cui Chievo-Milan, e i posticipi. L’AIC mira, tramite questo stop del campionato di 15′, si vuole sensibilizzare la Federazione e la Lega Serie A in modo da indurle ad essere più indulgenti sulla situazione del Parma FC che non ha le condizioni per svolgere l’attività professionale. Su questa vicenda sicuramente si aprono delle serie controversie tra opinioni contrastanti: sicuramente i controlli dovrebbero essere aumentati, è assurdo come una società di calcio che militi nel massima serie del campionato italiano sia riuscita a nascondere e omettere dei dati così importanti e di grave serietà; per non parlare della situazione in cui si sono trovati i giocatori, professionisti costretti ad una situazione umiliante.

Se si pensa alla qualificazione in Europa League, si era urlato allo scandalo quando il Parma FC era stato estromesso per dei buchi finanziari, a sentire l’ex presidente Ghirardi, di soli 200.000 euro, peccato che oltre questa cifra si sarebbero dovuti aggiungere altri 200 milioni di euro, una presa in giro in piena regola.

TUTTE LE NOTIZIE SUL PARMA CALCIO