Carpi-Juventus, Rugani: "Per vincere serve lottare"

Daniele Rugani, reduce dalla prima partita da titolare con la maglia della Juventus, ha parlato ai microfoni di Jtv, il canale tematico della società bianconera.

Tornato alla base in estate, il classe ’94 ha trovato di fronte a sè una realtà completamente diversa da quella empolese: “La cosa che più mi ha colpito è stata la mentalità vincente che si respira qui. Quando arrivi qua lo percepisci completamente. Oltre a questo, un’altra cosa che si nota immediatamente è il livello di professionalità, organizzazione”.

L’ultimo match del 2015 vedrà impegnati i bianconeri allo stadio “Braglia” di Modena con il Carpi, penultimo in classifica: “Sarà una gara difficile, come ogni domenica. Quando una squadra gioca contro la Juventus dà sempre il 100% perché è la partita della vita. Si chiuderanno, dovremo essere pazienti e lottare sacrificandoci l’uno per l’altro, sapendo che ci saranno momenti di difficoltà”.

L’urna di Nyon non ha certo regalato ai campioni d’Italia un ottavo di Champions abbordabile: “E’ un sorteggio complicato. Affronteremo una squadra fortissima, ma credo che non partiamo battuti contro nessuno, anzi penso che non siano felici di essere capitati contro di noi. Abbiamo due mesi per preparare questa sfida al meglio e sono sicuro che arriveremo pronti, forse più di adesso e ce la giocheremo”.

L’anno nuovo è alle porte, ma il giovane centrale difensivo non dimentica quanto di buono fatto dalla Vecchia Signora in quest’anno solare: “Stiamo chiudendo alla grande questo 2015. Era fondamentale per la rincorsa al campionato, ma siamo ancora indietro e non dobbiamo accontentarci perché dobbiamo recuperare punti. Tutto ciò ci fa ben sperare per ripartire bene nel 2016. Già domenica contro il Carpi dobbiamo continuare così, perché un’altra vittoria domenica ci permetterebbe di recuperare altri punti e avvicinarci al nostro obiettivo, che è quello di arrivare a marzo in lotta per lo scudetto”.

Leggi anche –> Carpi-Juventus: ecco chi salta la trasferta emiliana