Casa Milan, i rossoneri cambiano sede: addio Via Turati

Giorno di cambiamenti al Milan. Cambiamenti che non riguardano né la dirigenza né la panchina rossonera con Allegri che, dopo il summit di ieri tra la famiglia Berlusconi e Galliani, è stato confermato, almeno temporaneamente, alla guida della squadra rossonera, ma che riguardano, invece, l’intera società.

Il Milan, infatti, chiude definitivamente oggi le porte di via Turati, storica sede rossonera, per trasferirsi nel nuovo quartier generale denominato “Casa Milan” e sito in zona Portello, in prossimità dello stadio San Siro. Casa Milan è un edificio in vetro che si sviluppa su quattro piani e, oltre agli uffici, prevede un’area dedicata ai tifosi con un museo che esporrà le coppe vinte dal Milan nel corso degli anni, un bar, un ristorante a tema e uno store. Inoltre sarà possibile raggiungere la nuova sede con la metropolitana: grazie alla collaborazione del Comune di Milano, proprio nei pressi di Casa Milan verrà allestita una fermata della metropolitana 5.

Se l’inaugurazione è prevista per dicembre, i vari membri della dirigenza, addetti ai lavori e collaboratori vari si sono già trasferiti nei nuovi uffici. L’ultimo a raggiungere Casa Milan è stato l’Ad rossonero Adriano Galliani che, questa mattina, ha fatto il suo primo ingresso nel nuovo stabile.

Leggi anche-> Milan per il sociale: aiutiamo le Filippine

Leggi anche-> Berlusconi chiede un cambio di mentalità

Leggi anche-> Conferma Allegri: una questione economica?