Catania-Cagliari: siciliani pronti a tutto per vincere

Si disputerà sabato sera allo stadio Angelo Massimino, ore 20.45, Catania-Cagliari, match valido per la 27^ giornata di campionato. È inutile dirlo, per il Catania questa, come le altre, è una partita fondamentale. Rilegata da inizio stagione nella zona bassa della classifica, quella che col passare del tempo spinge verso la Serie B, la squadra di Maran non può e non deve permettersi un’altra sconfitta. Nemmeno un anno fa il Massimino era un terreno ostico per qualsiasi squadra, in questa stagione è semmai il contrario: ogni partita è difficile per il Catania, persino al Massimino. Tuttavia, come si dice, la speranza è l’ultima a morire e, sebbene di speranza ne sia rimasta ben poca, i catanesi non smettono di incoraggiare e sostenere la loro squadra che contro il Cagliari, e fino alla fine della stagione, dovrà lottare con tutte le proprie forze per cercare di mantenere il posto in Serie A.

Impresa ardua che, come detto, passa per il Cagliari. La squadra di Lopez in questa partita sarà sicuramente la favorita: al 14esimo posto con 28 punti, ben 9 in più rispetto al Catania, i sardi guardano i siciliani dall’alto verso il basso, ma anche il loro cammino verso la salvezza non può di certo dirsi concluso. Il Cagliari ha però dalla sua l’importante vittoria ottenuta per 3-0 contro l’Udinese di Guidolin nella scorsa giornata di campionato e l’altrettanto importante pareggio di San Siro contro l’Inter. Tuttavia, contro il Catania, Lopez dovrà fare a mento, con ogni probabilità, di Ibarbo che in Nazionale ha rimediato un trauma contusivo alla coscia sinistra.

I rossoblu saranno motivati a far bene anche sotto l’Etna, ma una bestia ferita può far molto male e per questo è opportuno non sottovalutare i rossazzurri. A lanciare un “avvertimento” al Cagliari è “El Toro” Bergessio che, scontata la giornata di squalifica, sabato sera ci sarà: “Serviranno cattiveria sportiva, gioco e voglia di vincere. Daremo tutto fino alla fine per centrare l’obiettivo: salvarci. La squadra che molla perde, noi non molliamo. Spero di star bene, segnare e contribuire a mantenere il Catania in Serie A, conta solo questo”.

Leggi anche-> Napoli-Roma: Strootman recupera?

Leggi anche-> Juventus-Fiorentina, Llorente: “All’andata puniti per un calo di concentrazione”

Leggi anche-> Serie A:gli arbitri della 27^ giornata