Celtic-Inter, in Europa League per vendicare la Coppa Campioni 1967

Celtic-Inter, nonostante sia “solo” Europa League, sarà l’occasione, per i nerazzurri, per vendicare la Coppa Campioni 1967, vinta in finale proprio dagli scozzesi contro la Grande Inter di Helenio Herrera. Nella finale del 25 maggio, allo stadio di Lisbona, i gol di Gemmell e Chalmers ribaltarono nella ripresa l’iniziale vantaggio nerazzurro siglato dopo appena 7 minuti da Sandro Mazzola su calcio di rigore. Quella vittoria del Celtic rappresenta tutt’oggi il miglior piazzamento del club in manifestazioni europee.

Il Celtic, a Lisbona, scese in campo con Simpson, Craig, Gemmell, Murdoch, McNeill, Clark, Johnstone, Wallace, Chalmers, Auld e Lennox. Herrera, invece, mandò in campo una squadra entrata nella leggenda del calcio italiano e mondiale: Sarti, Burgnich, Facchetti, Bedin, Guarneri, Picchi, Domenghini, Mazzola, Cappellini, Bicicli e Corso erano gli undici nerazzurri chiamati a vincere la terza Coppa Campioni della storia dell’Inter.

Il Celtic, in quell’anno, arrivò in finale eliminando, nell’ordine, Zurigo, Nantes, Vojvodina e Dukla Praga. I nerazzurri, invece, durante il loro cammino si sbarazzarono di Torpedo Mosca, Vasas, Real Madrid e Cska Sofia. A Lisbona, però, prevalsero gli scozzesi che portarono a casa la Coppa Campioni 1967 lasciando i ragazzi del presidentissimo Angelo Moratti con un pugno di mosche. A Mancini e ai suoi ragazzi il compito di vendicare quel ko centrando la qualificazione agli ottavi di Europa League.

TUTTO SU CELTIC-INTER

Leggi anche–> Celtic-Inter, Fassone: “Vincere l’Europa League”

Leggi anche–> Inter contro il Celtic: ecco chi sono gli scozzesi

Leggi anche–> Celtic-Inter e quello striscione esposto in faccia ai milanisti (Foto)

Leggi anche–> Europa League: il sorteggio dei sedicesimi