Cesena-Juventus 2-2, Allegri: "Non possiamo giocare in questo modo"

“Non possiamo e non dobbiamo giocare in questo modo“. Così Massimiliano Allegri ai microfoni di Mediaset dopo la partita contro il Cesena, che la Juventus ha pareggiato per 2-2,  in modo piuttosto inaspettato, anche per l’ottima prestazione della squadra romagnola.

Ad Allegri viene subito chiesto se la Juventus sia sceso in campo con un atteggiamento superficiale:Abbiamo concesso ripartenze e giocato male tecnicamente“, afferma il tecnico che poi aggiunge: “Sapevamo che poteva essere difficile anche per il campo sintetico,  con i contropiedi subiti all’inizio perso molta sicurezza“.  Prosegue: “Non abbiamo sottovalutato la partita, rimaniamo a più 7 sulla Roma, ci sarà da soffrire fino alla fine, le partite vanno vinte sul campo e non prima”.

Gli chiedono se sia più preoccupato per l’approccio sbagliato o per la gestione non buona della partita: “Dovevamo calarci meglio nella partita, ma abbiamo sbagliato perchè invece di cercare il terzo gol abbiamo cercato di gestirla e non ci siamo riusciti, anche perchè loro erano più cattivi, hanno vinto venti contrasti in più di noi, non è certamente un caso“. Aggiunge: “E’ stata una partita strana, alla fine ci portiamo questo punto, anche se dovevamo vincere, perchè è la seconda volta che pareggiamo dopo la Roma“.

Gi viene chiesto dal pubblico se non fosse stato meglio fare giocare Marchisio sulla trequarti e Vidal in mediana: “Vidal ha fatto una buona partita anche se ha sbagliato il rigore, può fare il trequartista, meglio di Marchisio”.

Leggi anche: Cesena-Juventus 2-2 video gol, sintesi e highlights (Serie A 2014-15)

TUTTO SU CESENA-JUVENTUS