Cessione Milan, Cinesi: Offerta di 300 Milioni

Negli ultimi due giorni, la cessione del Milan ha preso un’inaspettata impennata, soprattutto per “merito” dei cinesi. Secondo Repubblica, infatti, il gruppo orientale avrebbe deciso di accelerare la trattativa perché convinta di voler acquistate le tanto desiderate quote rossonere. L’offerta sarebbe di poco più di 300 milioni di euro, certamente meno rispetto a quella di Mr Bee.

Il gruppo cinese, di primo livello e controllato dal governo, avrebbe valutato il Milan circa di 630 milioni di euro, molto meno rispetto a ciò che era stato valutato dal broker thailandese. Ma secondo gli analisti, l’offerta dei cinesi sarebbe congrua al livello attuale rossonero, considerate le ultime tre Champions mancate ed il fatturato che dunque è calato drasticamente.

La decisione finale spetterà come sempre a Silvio Berlusconi, che però non ha intenzione di cedere il controllo della società: a differenza di Mr.Bee, il gruppo cinese vuole infatti partecipare alle decisioni strategiche e alla scelta dell’amministratore delegato.  I nuovi investitori non vogliono quindi avere una posizione marginale, ma vogliono essere al centro della gestione del club di via Aldo Rossi. Per questo motivo, il presidente rossonero tentenna, mentre Fininvest spinge per il sì a questa proposta che potrebbe cambiare per davvero il futuro del Milan.

Leggi anche:

  • Cessione Milan, c’è un Fondo Inglese: Berlusconi vuole Mr Bee
  • Bilancio Milan 2015: Passivo di 90 Mln e Ricavi in calo a 200