Champions League 2014-2015, quanto guadagnano le squadre?

La Uefa ha reso noto ieri il sistema di distribuzioni degli incassi per la Champions League di questa stagione. Il montepremi totale è di ben 900 milioni di euro, dei quali 500,7 derivanti dalle prestazioni sportive (cioè i soldi incassati per ogni partita e i bonus per ogni passaggio del turno e 409,6 provenienti dai diritti telelevisivi, che quindi variano per nazione.

Cercando di fare un po’ di conti, ogni squadra arrivata alla fase a gironi che partirà oggi guadagnerà un minimo di 8,6 milioni; a questo va aggiunto 1 milione di euro per ogni vittoria e 500.000 euro per ogni pareggio. Arrivando agli ottavi si incassano 3,5 milioni di euro, per salire a 3,9 ai quarti e 4,9 alle semifinali. Per la squadra che arriverà in finale altri 10,5 milioni, mentre la finalista ne percepirà 6,5. Sommando i vari bonus, la fortunata squadrà che alzerà la 60esima Coppa dei Campioni/Champions League si porterà a casa, oltre alla coppa con le orecchie, anche ben 37,4 milioni di euro.

Molto più magro invece il bottino dell’Europa League: ciascuna delle 48 partecipanti ai gironi riceverà 1,3 milioni. La vittoria varrà 200.000 euro, il pareggio 100.000. La vincitrice racimolerà 9,9 milioni, più i diritti tv.

CHAMPIONS LEAGUE: TUTTE LE NOTIZIE