Champions League, il Milan si qualifica contro l'Atletico Madrid se…

Il Milan è impegnato con la preparazione della dura gara contro la Sampdoria di mister Sinisa Mihajilovic, gara ricca di insidie e che certamente non è da prendere sotto gamba, così come non è da sottovalutare il Milan che, seppur sconfitto contro l’Atletico Madrid, ha mostrato evidenti margini di crescita, nella speranza di poter concludere al meglio una stagione davvero troppo esigua di soddisfazioni per i tantissimi tifosi rossoneri.

La squadra di mister Seedorf è chiamata a vincere a Madrid per passare il turno, ma andiamo a vedere quali sono le possibilità che si possono realizzare affinché i rossoneri vincano. Chiaramente sarà tutto legato alla sfida del ritorno e soprattutto i rossoneri dovranno essere in grado di segnare un gol fuori casa almeno: in caso realizzassero un gol e i novanta minuti si concludano con il risultato di 1-0 per i rossoneri, si andrebbe ai supplementari e successivamente agli eventuali rigori.

Invece nel caso in cui la squadra di Seedorf riesca a vincere con due gol o più di scarto nei novanta minuti, non avrebbe bisogno di ulteriore tempo per trovare il gol qualificazione. Ma tenendo in riferimento i casi in cui l’Atletico segni, cosa non utopistica considerando la bolgia che ci sarà al Calderon l’11 marzo, bisognerà fare attenzione: in caso di 2-1 per i rossoneri, sarebbe la squadra di Seedorf a festeggiare, essendo stata in grado di realizzare un gol in più rispetto ai Colchoneros fuori casa, ma se già il risultato fosse di parità, sia con 0-0 che con altri gol, la qualificazione prenderebbe la strada di Madrid. Inutile dire che in caso di vittoria dell’Atletico, indipendentemente dallo scarto, sarebbe la formazione di Simeone ad approdare ai quarti di finale.

Leggi anche -> Sampdoria-Milan: out Balotelli, al suo posto ci sarà un grande ex

Leggi anche -> Infortuni Milan: lo staff medico valuta attentamente due elementi

Leggi anche -> Milan, che botta! Non sei più il club più titolato al mondo, ecco perché