Champions League, Marchisio: "La Juventus può arrivare in finale"

La Juventus può arrivare in finale di Champions League, dobbiamo puntare al massimo“. Dichiarazioni di Claudio Marchisio, intervistato ieri da Sky Sport, quando ormai manca meno di una settimana alla sfida con il Borussia Dortmund. Il centrocampista bianconero ha parlato anche delle prossima sfida con l’Atalanta in campionato e dei suoi ricordi da bambino tifoso della Juventus.

Si parla proprio delle sfide contro il Borussia: “Ricordo la finale di Coppa Uefa del 1993, quando vincemmo, e purtroppo anche la finale di Champions del ’97 che vinsero loro, quella del colpo di tacco di Del Piero”. E aggiunge: “In quegli anni seguivo tutte le partite in Tv, la Juventus fece tanti finali di Champions League“.

Gli viene chiesto perchè segna poco in Champions: “Forse è un  caso, il gol è emozionante, ma comunque quello che è importante è passare il turno”. Sulla forma fisica: “Nelle ultime settimane abbiamo giocato ogni sette giorni, non siamo abituati in quanto giochiamo sempre ogni tre giorni. Ci siamo allenati bene in questi mesi, dovremo essere pronti per la fase finale della stagione tra campionato, Champions e Coppa Italia”.

Sulla gara contro il Cesena:Sicuramente è un campanello d’allarme che dobbiamo cogliere, se riusciamo a capire quali sono i nostri problemi sicuramente non si ripeterà, domenica in campo non c’è stata la solita Juventus“. Quindi alla domanda se la Juve è pronta per vincere la Champions:Abbiamo rischiato di non passare il girone, ma ora dobbiamo dimostrare di saper puntare al massimo, questa gara ci dirà chi siamo”.

La Juventus è alla pari con gli altri club europei? “Con il Borussia sicuramente possiamo giocarcela, mentre con Barcellona, Real Madrid, Chelsea e Paris Saint-Germain servirebbe anche un po’ di fortuna”.  Gli viene chiesto se giocherà in futuro davanti alla difesa: “In questo ruolo corro gli stessi chilometri che faccio da mezzala, mi piace molto perchè sono sempre al centro dell’azione, mentre da mezzala posso spingermi in avanti. Comunque sono a disposizione del mister”.

Marchisio ha mai pensato di lasciare la Juve? “Ci sono stati i due anni del settimo posto, in cui mi sono posto tante domande, inoltre quell’estate c’era un interessamento della Roma. Poi non accadde nulla. Sono stato felice di restare, con un nuovo tecnico e gli stimoli giusti. Abbiamo iniziato un nuovo ciclo con Conte, sono felice”.

Infine, differenze tra Conte e Allegri: “Vedono diversamente il calcio. Con Conte sono stati tre anni incredibili, abbiamo fatto bene in Italia e in Europa sfiorando la finale di Europa League. Adesso siamo in vetta alla classifica, dobbiamo migliorare in Europa dove negli ultimi anni non abbiamo sempre fatto passi importanti”.

Leggi anche: Marchisio su Twitter: “La Juve per me? Vittorie, famiglia, storia”

Leggi anche: News Juve, Marchisio: “Voglio diventare il simbolo di questa squadra”