Champions League, Milan-Celtic 2-0: in gol Zapata e Muntari

Partita non brillante per il Milan che, nonostante abbia subito molto il gioco del Celtic, riesce comunque ad uscire trionfante da San Siro con il risultato di 2-0 mostrando un cuore combattivo e ricevendo il sostegno della dea bendata.

Formazione obbligata per la squadra di casa che, in maglia a strisce verticali rossonere, scende in campo con Abbiati, Zaccardo, Zapata, Mexes, Constant, Nocerino, De Jong, Muntari, Birsa, Matri e Balotelli; risponde il Celtic, in maglia gialla, con Forster, Lustig, Ambrose, Van Dijk, Izaguirre, Samaras, Brown, Mulgrew, Matthews, Commons e Stokes.

Cristian Zapata

Nel primo tempo i rossoneri partono subito concentrati e agguerriti con Birsa, Balotelli e Matri che, con le loro conclusioni, cercano di portare la squadra in vantaggio, buona anche la manovra da parte della difesa milanista. Poi, trascorsi i dieci minuti iniziali, i padroni di casa iniziano a calare d’intensità e a subire gli avversari. Intorno al 17′, infatti, il Celtic ha una clamorosa occasione da gol: un cross degli scozzesi viene intercettato da Abbiati che, però, sbaglia toccando per due volte il pallone con le mani violando, così, il regolamento e regalando una punizione agli avversari all’interno della propria area di rigore. Per fortuna il tiro viene respinto dalla difesa che si era posizionata sulla riga della propria porta.

La squadra ospite comincia, quindi, a prendere maggiore confidenza col possesso palla mentre gli uomini di Allegri perdono il loro vigore iniziale ma riescono a mantenere il risultato sullo 0-0 fino alla fine del primo tempo.

A inizio ripresa è il Celtic a costruire di più in attacco rendendosi pericoloso con Samaras, Commons e Matthews. Il Milan ci prova con Balotelli che, dopo aver soffiato palla al compagno di squadra Muntari, non inquadra la porta, Birsa in rovesciata, Matri e Muntari che, al 62′, spreca una buona occasione da gol. All’80’ ecco che la dea bendata fa il suo ingresso in campo: il Celtic, infatti, centra in pieno la traversa con Stokes e, nei minuti 82 e 84, arrivano i gol che regalano al Milan la vittoria. Il primo messo a segno da Cristian Zapata e il secondo realizzato da Sulley Muntari.

Punti fondamentali per i rossoneri che si portano in testa al girone in compagnia del Barcellona che, al Camp Nou, ha battuto per 4-0 l’Ajax. Intanto finita la sfida contro il Celtic, Allegri fa la sua analisi: “Era importante vincere. Abbiamo sofferto soprattutto all’inizio della ripresa. Siamo stati anche abbastanza fortunati in occasione del gol, ma ne avevamo avuta una clamorosa con Muntari. È stata una bella vittoria, quella di un gruppo di ragazzi in difficoltà a livello numerico. È stato importante non subire gol”.

Leggi anche-> Milan-Celtic: la diretta testuale

Leggi anche->  Milan, la lista degli infortunati

Leggi anche-> Milan, Kakà si autosospende lo stipendio