Champions League,Celtic-Milan: Mario Balotelli ritrova il goal

Torna il goal per Mario Balotelli e il sorriso per i tifosi milanisti. Quella di ieri sera è stata una partita importante per tanti motivi, i rossoneri ritrovano la vittoria, la squadra ha dato un segnale concreto di ripresa e soprattutto SuperMario è tornato al goal dopo ben 65 giorni.

MIGLIORI INTEGRATORI PER DIMAGRIRE: ORA IN OFFERTA SPECIALE
CLICCA QUI


Era infatti dal 22 settembre scorso, nel match di San Siro contro il Napoli, che il numero 45 rossonero era a secco di goal. Gli ultimi errori dal dischetto e l’atteggiaento sempre più svogliato e irritante di Mario, lasciavano presagire tempi bui e lo spettro di una sua eventuale cessione nel mercato di gennaio si faceva sempre più insistente.

E invece ieri sera Balotelli ha battuto un colpo, ha dimostrato che per la causa Milan lui c’è, che nei momenti di difficoltà lui è a sostegno della squadra. Ieri sera è tornata fuori quella confidenza col goal che tipicamente gli appartiene. Ha disputato una buona partita, con volontà, sacrificandosi per i compagni e allungando bene la squadra.

Esultanza Balotelli

Alla vigilia del match col Celtic, Allegri aveva dichiarato di volere un Balotelli arrabbiato e lui ha tirato fuori la rabbia giusta, non quella che notoriamente lo contraddistingue con arbitri e avversari. Questa volta non ha disatteso le aspettative, portando serenamente a termine la sua missione e mettendo in luce un’ottima intesa con Kaka’.

Gli elogi per lui si sono sprecati, in primis Massimiliano Allegri e poi Adriano Galliani che ha ribadito di stravedere per lui. Ma molti continuano ad interrogarsi sul futuro di Mario, a prescindere dalla buona prestazione di ieri sera, i tifosi non mettono nel dimenticatoio squalifiche, ritardi ed eccessivo anonimato che ha contraddistinto SuperMario in questo avvio di stagione.

Rimangono numerose le domande sul suo futuro e con la dipartita del suo sponsor Adriano Galliani, sembrano intrecciarsi dinamiche buie intorno all’assistito numero uno di Raiola. Dal canto suo Balotelli non si sbilancia, per ora nulla di certo. A parte l’imprescindibile apporto può apportare alla squadra quando si mette in testa di farlo.

Leggi anche -> Celtic-Milan 0-3, Bonera: “Eravamo mentalmente pronti per questa gara”

Leggi anche -> Celtic-Milan 0-3, Kakà: “Eravamo poco sereni, oggi ci siamo sbloccati”

Leggi anche -> Champions League, Massimiliano Allegri: ‘Bella serata, vittoria meritata’