Chi è Campbell, bomber della Costa Rica e giustiziere dell'Uruguay

Il Mondiale 2014 finalmente è iniziato, ha lasciato dietro le critiche che avevano inseguito l’inizio della competizione, ma ha tirato su di se nuove critiche, stavolta sugli errori arbitrali. Rigori molto generosi per Brasile e Spagna, gol annullati irregolarmente al Messico, insomma le terne arbitrali non hanno iniziato bene il proprio percorso in Brasile.

Chi ha iniziato bene invece è stata la Costa Rica, primo risultato clamoroso di questa competizione, che ieri ha battuto l’Uruguay senza Suarez, ma con Cavani, per 3-1 in rimonta. La vittoria dei centroamericani è stata guidata da Joel Campbell, che già dalla vigilia era visto come l’uomo più rappresentativo di questa nazionale. Noi oggi ripercorriamo dettagliatamente la sua giovane carriere e le sue principali caratteristiche.

Campbell è nato a San Josè, è un classe ’92 e ovviamente questo per lui è il primo mondiale. Il ventiduenne costaricano si è messo in mostra nell’ultima coppa America, infatti fu seguito da diverse squadre europee, tra cui anche la Roma, ma alla fine l’Arsenal ebbe la meglio e si assicurò le prestazioni del giovane talento. E’ cresciuto nelle giovanili del Saprissa, squadra di San José, la più titolata nel Costa Rica con ventinove titoli nazionali e tre Champions League CONCACAF. Nel 2010 venne acquistato dal Puntarenas, la squadra dalla quale l’Arsenal l’ha prelevato.

Lo società londinese lo acquista per 2,5 milioni e lo gira in prestito al Lorient per farlo crescere. Il costaricano in Francia colleziona diciotto presenze e mette a segno due gol, le sue doti iniziano a farsi notare. Torna a Londra, ma la squadra di Wenger lo gira di nuovo in prestito, stavolta nella Liga al Betis. Le presenze aumentano, diventano ventotto, ma i gol sono sempre due. Una stagione un pò in ombra che costerà al giovane costaricano di non essere confermato nella prima squadra dei Gunners.

Nella scorsa stagione ha giocato nell’Olympiakos e finalmente si è espresso a grandi livelli. In Grecia ha collezionato trentadue presenze, giocando in Champions, arrivando fino agli ottavi di finale. Quest’anno ha collezionato otto gol e molto probabilmente il prossimo anno giocherà con la maglia dell’Arsenal. Ieri invece ha guidato la rimonta della Costa Rica, siglando prima il pareggio con un ottimo sinistro e poi servendo Orena per il 3-1 finale.

Campbell sarà il nostro prossimo avversario, gli azzurri dovranno stare attenti alla sua velocità, ma soprattutto al suo dribbling che è stato letale per i difensori dell’Uruguay. E’ un giocatore che ama molto giocare per la squadra, ma quando ha l’opportunità si fa vedere in fase realizzativa.

Leggi anche –> Inghilterra-Italia 1-2 Video gol, Sintesi e highlights (Marchisio, Sturridge, Balotelli) 
Leggi anche –> 
Rigore sbagliato da Baggio a USA ’94: ironia dei tifosi Brasiliani (Video)