Chi è Cataldi il giovane centrocampista della Lazio?

In casa Lazio c’è un nuovo idolo, si chiama Danilo Cataldi, il nuovo che avanza e che si sta imponendo con straordinaria facilità nel centrocampo biancoceleste. Da Ottavia, quartiere nel quale è cresciuto alla rincorsa per la Champions League. Le sue qualità tecniche si vedevano già all’eta di 12-13 anni, con il suo primo allenatore Ivano Moretti che, non si stupisce più di tanto dell’ottima crescita avuta dal centrocampista scuola Lazio. L’ inizio della carriera nel centro sportivo dell’ Ssd Ottavia, frazione di roma su un campo di terra dove, Cataldi muove i primi passi come calciatore. Lunedì sera nella sfida alla Fiorentina, Mauri e Radu gli hanno consegnato la fascia di capitano a soli 20 anni, un emozione unica per lui anche se per soli 10 minuti, i big lo hanno eletto e celebrato, cosa che non capita tutti i giorni.

Ormai è diventato beniamino dei tifosi, visto il suo incredibile legame ai colori biancocelesti. Il suo primo allenatore Ivano Moretti, racconta che già a 6 anni mostrava qualità fuori dal comune, sia fisicamente che tecnicamente. Faceva cose che i ragazzi di età maggiore non riuscivano a fare, era portato alla zona offensiva. Non c’è dubbio che, l’immagine positiva e pulita di Danilo Cataldi, fa solo del bene al mondo del calcio spesso bistrattato.

E’ sempre stato un bravo ragazzo aggiunge l’ex allenatore, mi ripeteva spesso che voleva ripagare i sacrifici fatti dai suoi genitori. In un mondo sempre meno fatto di bandiere, l’ attaccamento di Cataldi alla società laziale fa credere che qualcosa stia pian piano cambiando.

LAZIO CALCIO: TUTTE LE NOTIZIE