Chievo-Inter 2-1, Bonazzoli: "Ho realizzato un sogno"

Chievo-Inter non è stata solo la gara d’addio degli eroi del Triplete. Tra la commozione generale per l’ultima partita dei vari Castellazzi, Zanetti, Samuel, Cambiasso e Milito c’è anche chi sorride per la prima presenza in Serie A. Parliamo di Federico Bonazzoli, attaccante classe ’97 della Primavera di Cerrone e autentica promessa del calcio italiano.

Bonazzoli è subentrato a cinque minuti dalla fine, prendendo il posto di Botta. A caldo, queste le sue sensazioni: “Ancora adesso è difficile decifrare quello che provo. E’ andato tutto bene, tranne la sconfitta. Sono riuscito a realizzare un sogno, ma da domani si riparte con umiltà. Quando il mister mi ha chiamato, ero incredulo e sono rimasto un pò sulle mie. Mi ha suggerito di giocare semplice. Ringrazio i miei amici, i miei genitori e mia sorella, che erano presenti allo stadio”.

Con questo esordio Bonazzoli detiene il singolare record di essere stato, tra Coppa Italia e Campionato, l’unico Primavera ad essere stato lanciato in prima squadra da Walter Mazzarri, uno che con i giovani, si sa, non è molto tenero.

TUTTO SU CHIEVO-INTER

Leggi anche–> Chievo-Inter 2-1, Moratti: “Era doveroso salutare i nostri eroi”

Leggi anche–> Zanetti dopo Chievo-Inter: “Grazie a tutti per l’affetto”