Chievo-Juventus, ancora incertezze per Gigi Buffon: continua il suo periodo no

Monaco di Baviera sembrava ormai un incubo lontano quando il numero 1 della Vecchia Signora condannò già all’andata la sua squadra all’eliminazione dalla Champions per due errori molto gravi che permisero ad Alaba e Muller di archiviare la qualificazione.

Il portiere della Juventus e della Nazionale si prese le sue responsabilità ammettendo di aver causato non pochi problemi alla sua squadra, da quel momento la strada della Juventus non è stato poi così tortuosa, la Vecchia Signora si è laureata campione d’Italia e Gianluigi Buffon n’è rimasto il capitano, nonché pilastro fondamentale, indiscusso  della squadra.

Gigi Buffon portiere Nazionale

La nuova stagione però ha portato con sé brutti ricordi, facendo correre dei brividi lungo la schiena dei tifosi juventini. Il portiere quest’anno non ha iniziato alla grande: dopo l’errore nella partita contro la Lazio dove Buffon respinse male ed offrì a Klose l’opportunità di rientrare in partita, un errore che visto l’esito della partita non è andato ad influire sulla prestazione dei bianconeri.

Ieri n’è arrivato un altro che per mezz’ora ha tenuto i juventini sulle spine; siamo al ventisettesimo e Buffon dopo aver agguantato la palla tranquillamente, è andato a rinviare con le mani mettendo la palla sui piedi di Paloschi che lestamente ha servito Thereau al centro dell’aria, il quale non ci ha pensato due volte a depositare la palla in rete.

Gigi Buffon Juve

La partita si è messa subito in salita e alla fine complice anche il difensore del Chievo Bernardini, la Vecchia Signora è riuscita a strappare i tre punti al Bentegodi. Ovviamente gli errori del portiere della Nazionale non sono finiti qui perchè in occasione del gol annullato a Paloschi, l’estremo difensore ha le sue colpe ma per fortuna là dove non è arrivato Buffon, è arrivato l’assistente.

Periodo no quello di Gigi che va a contraddirsi con quello che sta passando in Nazionale, dove è stato autore di un’ottima prestazione contro la Bulgaria che ha permesso agli azzurri di fare un passo avanti notevole per la qualificazione,già ottenuta tra l’altro, ai mondiali in Brasile. I juventini sperano che il loro capitano torni quello di un tempo, lasciando dietro questo periodo e tornando a difendere i pali mostrando sicurezza e bravura, qualità che non sono mai mancate all’estremo difensore azzurro.

Leggi anche –> Giovani Juventus: gol di Boakye contro il Real Madrid (video)