Chievo-Milan: ballottaggio tra Gabriel e Abbiati per la porta

Dubbi di formazione per Allegri circa l’estremo difensore da schierare tra i pali nella trasferta di Verona in programma per domenica allo stadio Bentegodi. Abbiati e Gabriel sono entrambi reduci da periodi positivi con all’attivo buone prestazioni e scarse responsabilità sui goal subiti dalla squadra.

Abbiati ha convinto al Camp Nou nonostante la sconfitta subita, dimostrandosi abile nel contenere personalità del calibro di Messi, Neymar e Iniesta e rendendosi autore di almeno tre parate decisive. Gabriel ha compiuto un errore contro la Fiorentina in occasione del raddoppio dei Viola ed ha subito due goal contro il Parma ma esentandosi da ogni colpa poiché il passivo è da attribuire più ad errori della barriera in occasione della punizione e ad un tocco sciagurato di Muntari in occasione del tiro dalla distanza di Vargas.

Il brasiliano, considerato un grosso investimento per il futuro, non va penalizzato e Allegri questo lo sa bene, d’altro canto Abbiati non è in discussione nonostante gli anni di militanza che iniziano a pesare sulle spalle. Tutto quindi nelle mani di Mister Allegri che, alla vigilia di un match che risulta ancora una volta di importanza fondamentale per le sorti del Milan in campionato, si trova di fronte ad un grosso interrogativo e sarà chiamato a fare la scelta giusta tra l’entusiasmo del giovane brasiliano e l’esperienza dello storico numero 32 rossonero.

Leggi anche -> Serie A: gli arbitri della 12a giornata

Leggi anche ->  Chievo-Milan: partita da dentro o fuori per Allegri

Leggi anche ->  Trapattoni: “Io al Milan? Fantacalcio”