Chievo-Milan, Conferenza Stampa Allegri: "Ci manca molto El Shaarawy"

E’ vigilia di Chievo-Milan e non finiscono di certo le polemiche relative agli scarsi risultati ottenuti fino ad ora dai rossoneri. La posizione di Allegri è sempre più in bilico così come quella dei maggiori organi dirigenziali quali Galliani e Braida, sempre più in aria di addio. Il tecnico livornese, comunque, cerca di mantenere disteso il clima nella sua usuale conferenza stampa.

Le prime parole sono naturalmente per il prossimo avversario: “La partita sarà molto difficile. Il Chievo nonostante la classifica arriva da tre ottime prestazioni. E’ una squadra che aggredisce molto e dovremo affrontarlo mettendosi a loro pari cercando di portare a casa un risultato positivo che ci permetta di andare alla sosta con maggior serenità“.

Stephan El Shaarawy

Quindi, visti il cambio modulo contro il Barcellona, potrebbe esserci ancora una conferma per gli stessi uomini: “Dovrò guardare le caratteristiche dei miei giocatori. Kakà è una punta o seconda punta e cercherò di farlo giocare nella sua posizione ideale così come per gli altri giocatori. In questo momento, mancando Stephan, bisogna un attimo lavorare in modo diverso“.

Quindi il discorso finisce per spostarsi sulla situazione societaria: “Io insieme ai ragazzi dobbiamo solo pensare agli aspetti tecnici e tattici. Dobbiamo pensare di fare risultato, aspettando anche il rientro degli infortunati, soprattutto El Shaarawy che per caratteristiche è un giocatore unico per questa squadra“.

Infine, un piccolo messaggio lanciato ai tifosi: “I fischi con la Fiorentina sono normali e ci potevano stare. I tifosi non hanno mai contestato la squadra nei miei anni e anche l’anno scorso l’hanno aiutata nei momenti difficili. Non ci devono essere problemi psicologici in questo senso e dobbiamo fare tutti qualcosa di più“.

Leggi anche –> Chievo-Milan: le probabili formazioni

Leggi anche –> Braida via a Gennaio?