Classifica Serie A: Milan mai così bene nelle ultime tre stagioni

Il Milan, con gli 11 punti conquistati nelle prime 6 partite di campionato, ha registrato il miglior inizio stagionale degli ultimi tre anni. Nelle stagioni 2011-2012, 2012-2013 e 2013-2014, infatti, il Milan conquistò rispettivamente 5, 7 e 8 punti e l’allora allenatore Max Allegri venne accusato di “false partenze” che compromettevano irrimediabilmente la classifica e il conseguente piazzamento dei rossoneri in campionato. Ne emergeva una posizione di classifica da subito molto scomoda: 15°, 11° e 9° posto nella griglia della Serie A obbligavano la squadra a recuperi affannosi sulle rivali.

Confrontando i numeri della stagione attuale con quelli delle tre precedenti, emergono dati incoraggianti per il buon proseguimento del Milan in questo campionato. La rivoluzione portata da Inzaghi sotto il profilo tattico, dal 4-3-3 passando per il 4-2-3-1, congiunta a quella delle scelte societarie sul mercato, che hanno visto l’innesto di nuovi elementi quali Alex e Menez, ha generato da subito un impatto positivo sulla classifica dei rossoneri.

Uno degli obiettivi di questo inizio stagione, proclamato proprio da Filippo Inzaghi, era quello di farsi trovare pronti e carichi sui nastri di partenza del campionato italiano, facendo in modo che la squadra conquistasse più punti possibili per evitare gravi handicap di classifica. Sebbene il neo-tecnico rossonero stia ancora lavorando sugli equilibri della sua formazione, sui possibili moduli e uomini migliori da schierare in campo, l’obiettivo principale, in termini di punti, è stato pragmaticamente raggiunto. Il Milan è, infatti, al quinto posto in classifica, sopra le dirette rivali per la lotta al terzo posto, senza nulla togliere a Sampdoria e Udinese. In attesa del miglior assetto possibile, Inzaghi può ritenersi più che soddisfatto del suo inizio e di quello dei suoi ragazzi.

Leggi anche: